Mosca al 19esimo posto tra le città più costose al mondo dove aprire un’impresa

Getty Images

Secondo uno studio della società di consulenza Savills, Mosca è al 19esimo posto nella classifica delle città più costose al mondo dove aprire un’impresa. La notizia è stata riportata dall’agenzia stampa RBC. Lo studio parla di una cifra annua di 44 mila dollari, comprendente l’affitto del locale e le spese per un dipendente.
Al primo posto della classifica si trova Hong Kong (112 mila dollari), seguita da New York (108 mila dollari), Londra (96 mila dollari), Tokyo (84 mila dollari) e Amsterdam (62,8 mila dollari).
Il costo di affitto dei locali è tra i fattori più determinanti nel momento in cui un’azienda sceglie di aprire una sede. Ecco perché, spiegano gli esperti, il prezzo degli affitti degli alloggi e degli uffici è un indicatore molto importante durante la fase di studio e ricerca della città.
Come ricorda RBC, la scorsa primavera Mosca si era classificata al 10mo posto della classifica di Knight Frank sulle città con i prezzi più salati per gli uffici di classe premium.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie