Stop alle consegne di gas all'Ucraina

Lo stop ai rifornimenti potrebbe creare seri problemi al transito di gas verso l'Europa.

Lo stop ai rifornimenti potrebbe creare seri problemi al transito di gas verso l'Europa.

Valery Sharifulin/TASS
Mosca chiude i rubinetti per i mancati pagamenti da parte di Naftogas. Il numero uno di Gazprom: "Lo stop delle forniture potrebbe creare problemi al transito di gas verso l'Europa"

Le consegne di gas all’Ucraina sono state bloccate per i mancati pagamenti delle forniture. Lo ha dichiarato il numero uno di Gazprom, Alexei Miller. “Oggi Naftogas Ucraina ha ricevuto i volumi di gas russo precedentemente pagati. Non ci sono stati nuovi pagamenti. E richieste di fornitura di gas da parte di Naftogas non ce ne sono. Perciò le forniture saranno bloccate fino alla ricezione dei nuovi pagamenti”, ha dichiarato Miller.

Il numero uno del colosso russo ha quindi aggiunto che lo stop dei rifornimenti di gas russo potrebbe creare seri problemi al transito di gas in Europa attraverso l’Ucraina e alle forniture invernali. 

In precedenza il ministro dell’Energia della Federazione Russa Aleksandr Novak aveva ammesso che Mosca avrebbe potuto interrompere le forniture di carbone a Kiev in risposta allo stop delle forniture di energia elettrica alla Crimea. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta