Un altro soldato russo perde la vita in Siria

Il militare era stato gravemente ferito due giorni fa durante un attacco da parte di un gruppo di jihadisti nella provincia di Homs. Si tratta della sesta vittima

Un altro soldato russo è morto oggi in Siria. Il militare era stato gravemente ferito due giorni fa durante un attacco da parte di un gruppo di jihadisti nella provincia siriana di Homs. Lo ha riferito un portavoce del comando russo. 

Per due giorni i medici hanno lottato, invano, nel tentativo di salvargli la vita nella base aerea russa di Latakia. 

Il soldato è stato gravemente ferito durante le operazioni di scorta di un’automobile con a bordo alcuni militari del Centro di Riconciliazione, attaccata dai terroristi. 

Secondo la stampa locale, questo è il sesto soldato russo che perde la vita in Siria, il secondo da quando il Presidente Putin ha ordinato il ritiro della maggior parte delle truppe russe dal Paese arabo. Nel marzo scorso un ufficiale delle forze speciali russe era morto durante l’offensiva dell’esercito siriano contro la storica città di Palmira. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta