Non solo moca: mille modi (russi) per preparare il caffè

Move over Italy! Russia now has a flare for innovative coffees.

Move over Italy! Russia now has a flare for innovative coffees.

Vostock Photo
Avete mai pensato di aggiungere della vodka o della vaniglia? Rimarrete stupiti dalla versatilità dell’espresso in Russia, che oggi assume gusti e sapori totalmente nuovi

Fonte: Vostock PhotoFonte: Vostock Photo

Il caffè in Russia ha mille volti nuovi. Lo si beve a qualsiasi ora del giorno, meglio se “addolcito” con l’aggiunta di crema di latte o vaniglia. E se per alcuni non c’è alternativa valida all’espresso, i russi dimostrano un’incredibile voglia di sperimentare. Ecco come.

Mosca: Caffè Raf

Fonte: Vostock PhotoFonte: Vostock Photo

Il Raf è diventato in poco tempo una delle bibite più richieste nella capitale russa. Inventato nel Coffee Bean di Mosca da un cliente, Rafael, (da qui il nome “Raf), che aveva chiesto al barista qualcosa di “nuovo”, questo originale caffè prevede l’aggiunta di vaniglia. In poco tempo il Raf ha iniziato a essere richiesto in vari bar della città e oggi è presente nella maggior parte dei menu.

  • Caffè puro: 25 ml
  • 10% di crema: 100 ml
  • Zucchero: 5 gr
  • Vaniglia: 5 gr

Mescolare gli ingredienti in una tazza e mescolare. Aggiungere un altro po’ di crema come decorazione.

Mosca: Caffè con cognac per sollevare l’umore

Fonte: Vostock PhotoFonte: Vostock Photo

Godetevi il caldo abbraccio di Mosca con questa bibita che unisce cognac, limone e caffè.

  • Caffè: 10gr
  • 1 tazza di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1-2 cucchiaini di cognac
  • 1 fettina di limone

Prendete due pentolini: uno riempitelo di acqua e nell’altro fate tostare il caffè. Quando inizierete a sentire l’aroma del caffè tostato, versate l’acqua dal primo pentolino a lasciate riposare per qualche minuto. Allora aggiungete il cognac e portate a ebollizione. Servire con zucchero e limone.

San Pietroburgo: Caffè con sapore di Notti Bianche

Fonte: Vostock PhotoFonte: Vostock Photo

Si tratta di un caffè leggero e la sua crema di latte, dice chi lo ha inventato, ricorda il candore delle notti bianche. La ricetta ufficiale di questo tipo di caffè, creata sulla base di alcuni documenti storici, è stata resa nota ufficialmente il mese scorso e porta la firma del Museo del Caffè di San Pietroburgo.

  • Chicchi di caffè arabico tostati: 18 gr
  • Acqua calda: 80 ml
  • 1-2 cucchiai di schiuma di latte

Preparare un doppio espresso, allungarlo con acqua calda e aggiungere la crema di latte. Mescolare. “Non è un caffè molto forte ma il suo sapore è davvero delizioso e suggerisce le stesse dolci e vivide sensazioni che si provano durante una passeggiata a San Pietroburgo”, sostiene uno dei suoi ideatori.

Siberia: Caffè con pinoli

Fonte: Vostock PhotoFonte: Vostock Photo

I pinoli sono molto tipici della Siberia e gli abitanti locali adorano usarli per dare maggior sapore al caffè.

  • Caffè arabica: 30 gr
  • 5 noccioline
  • 5 pinoli
  • Acqua
  • Miele q.b.

Lasciate seccare i pinoli e tostateli in una padella. Tostate anche i chicchi di caffè. Infine mescolate i chicchi di caffè con i pinoli tostati e macinate il tutto fino a ottenere una polvere non troppo fina. Sbucciate le noccioline e pestatele con l’aiuto di una forchetta o di una piccola pressa da cucina. Scaldate l’acqua (evitando che raggiunga il bollore). Aggiungete la miscela ottenuta dai chicchi di caffè con i pinoli, mescolate e riscaldate il tutto per altri cinque minuti, evitando che raggiunga il bollore. Aggiungere le noccioline pestate e il miele. Mescolare nuovamente. Infine coprire il pentolino e lasciate riposare per qualche minuto. Filtrate il caffè e servitelo in tazza grande.

Caucaso: Caffè dolce e forte

Fonte: Vostock PhotoFonte: Vostock Photo

In questa regione per la preparazione del caffè si utilizzano piccoli e saporiti chicchi di caffè.

  • 1 cucchiaio di chicchi di caffè
  • ½ cucchiaino di zucchero
  • ½ bicchiere di acqua

Tostate e macinate i chicchi di caffè. Aggiungete lo zucchero e mescolate. Aggiungete poi l’acqua. Riscaldate il composto sul fuoco e portate a ebollizione fino a quando non compare una leggera schiuma sulla superficie del caffè. Lasciate bollire solamente per pochi minuti per evitare che perda sapore.

Russia: Caffè con vodka

Fonte: Vostock PhotoFonte: Vostock Photo

In alcuni posti è chiamato “caffè russo”, anche se nel Paese non è così diffuso come si crede. Dicono che, se bevuto in modeste quantità, possa essere un ottimo rimedio per il malessere post-sbronza.

  • ½ tazza di caffè molto caldo
  • Zucchero q.b.
  • Vodka: 25 ml
  • Ghiaccio, opzionale

Preparate il caffè e aggiungete lo zucchero (preferibilmente zucchero di canna). Aggiungete la vodka e, a seconda dei gusti, il ghiaccio.

 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale