Insalata di melograno: quando la cucina incontra la letteratura

Insalata di melograno.

Insalata di melograno.

: Shutterstock / Vostock-Photo
Questo delizioso piatto deve il suo nome a un classico della letteratura russa di inizio Novecento. E per oltre mezzo secolo è stato usato in Russia come decorazione sulle tavole imbandite a festa

L’insalata “braccialetto di granati” prende il suo nome dal celebre romanzo breve scritto nel 1910 dallo scrittore russo Aleksandr Kuprin. La protagonista, la duchessa Vera, riceve in regalo da un segreto ammiratore di lunga data un raro e prezioso granato, ovviamente una spiacevole sorpresa per suo marito e i parenti.

Il bracciale di granati simboleggiava l’amore non corrisposto nella storia di Kuprin e ha dato il drammatico titolo al romanzo. Gli amanti della letteratura russa appassionati anche di cucina hanno rievocato questo romanzo con un’insalata, perché ricordava loro il gioiello sia per il colore, sia per la forma.

Il nome di questa insalata è un gioco di parole perché la parola russa per il melograno, “granat”, e la pietra preziosa corrispondono. Così, il nome dell’insalata contiene un riferimento sia al romanzo di Kuprin, sia a un importante ingrediente della ricetta. I semi di melograno danno all'insalata uno smagliante aspetto festoso e un gusto squisito.

L’insalata “braccialetto di granati” ha molto in comune con un altro piatto tradizionale russo, l'aringa in pelliccia, ma la sua forma originale e il condimento rendono il suo aspetto più appetitoso. Il braccialetto di granati è comparso per la prima volta in epoca sovietica, subito dopo la sceneggiatura adattata del romanzo di Kuprin nel 1964.

L'era della nobiltà russa, con la sua cultura e le rigide regole d'onore, era già un lontano passato, ma la storia romantica di Kuprin ha continuato ad attrarre le menti e le anime, e ogni cuoco amante della letteratura può rendere omaggio al romanzo con questo piatto originale.

Ingredienti:1 melograno1 cetriolo3 patate1 barbabietola1 porro1 petto di pollo2 spicchi d'aglio2 cucchiaini di noci sgusciate300 g di maionese2 gocce di aceto1 cucchiaino di sale

Preparazione:

1. Cuocere il petto di pollo, le patate e la barbabietola in pentole separate. Il petto di pollo e la barbabietola vanno cotti per 40 minuti e le patate per 20 minuti. Mentre questi ingredienti cuociono, tagliare a cubetti il porro e condirlo con un cucchiaino di acqua bollente e 2 gocce di aceto. Al posto di acqua e aceto si può usare anche un cucchiaino di salsa di soia. Il porro dovrebbe marinarsi per 10 minuti.

2. Sbucciare le patate cotte e grattugiarle, aggiungere un pizzico di sale. Le patate saranno il primo strato dell’insalata. Per mantenere la forma, posizionare un bicchiere al centro del piatto. Stendere le patate grattugiate intorno al vetro e coprirle con la maionese; allo stesso modo si andranno a comporre gli strati successivi.

3. Mettere il porro marinato sulle patate e coprire con la maionese. Tritare il petto di pollo, aggiustare di sale, metterlo sullo strato di porri e coprire la carne con maionese.

4. Sbucciare il cetriolo, grattugiarlo e aggiungere un pizzico di sale. Mettere il cetriolo sul pollo come strato successivo e coprire con la maionese.

5. Sbucciare e grattugiare la barbabietola. Grattugiare anche l’aglio, tritare le noci e mescolarli con la barbabietola, aggiustare di sale. Mettere il composto sopra agli strati precedenti.

6. Guarnire l'insalata con i semi di melograno fino a coprire completamente tutti gli strati precedenti. Rimuovere il bicchiere e l'insalata è pronta da servire.