Il surrealismo russo negli autoritratti di questa ragazza di Perm

Aleksandra Chertulova
Le foto di Aleksandra Chertulova rivelano un mondo onirico e sinistro, sullo sfondo dei paesaggi russi di provincia

Una ragazza chiusa in una scatola; un tè bevuto in compagnia di un enorme tentacolo di polipo; una testa mozzata infilata in un bottiglione di plastica. Sono le composizioni surreali e originali di Aleksandra Chertulova, che su Instagram pubblica sinistri autoritratti realizzati con Photoshop. 

Classe 1999, Aleksandra è nata nel villaggio Uralskij, nel Kraj di Perm, e si è trasferita a Perm tre anni fa. Ha dimostrato una grande fantasia fin da piccola, e oggi le dà sfogo con creazioni che pubblica sul proprio profilo Instagram, dove ha più di 70.000 follower. 

“Per me l’ispirazione è tutto - racconta Aleksandra -. Le persone, gli incontri, la natura, i luoghi, la musica… ma anche i libri, i film, l’arte. Nella mia mente si formano diverse immagini e vari pensieri, e talvolta da tutto ciò nascono idee interessanti”. 

Ecco alcuni dei suoi lavori. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie