Serie tv e film russi: ecco cosa non perdersi su Amazon Prime Video

Maksim Bespalij/Star Media, 2013
C’è un po’ di tutto, dai thriller ai drammi storici, dalle commedie ai fantasy. Accendendo al servizio dall’Italia, però, gran parte di questi titoli non fanno parte del pacchetto gratuito compreso nel prezzo dell’abbonamento

Thriller

“The Departed” (titolo originale: “Gorod”)

Giugno 1961. La piccola e sicura città (immaginaria) di Strunevo, a un centinaio di chilometri da Mosca, è sconvolta per la morte di un insegnante di scuola e dalle indagini che ne seguono. Il detective Rodion Stotskij inizia a scoprire molto più di quanto non si aspettasse…

“Detective Anna” (titolo originale: “Anna-detektìv”)

La diciannovenne Anna, che vive alla fine del XIX secolo nella città di Zatonsk, scopre inaspettatamente di possedere poteri soprannaturali. Gli spiriti dei morti la perseguitano, chiedendole aiuto. Grazie alle sue visioni, Anna riesce a indagare e risolvere una serie di misteriosi crimini che avevano messo a dura prova la polizia.

***

Drammi storici

“The Romanov” (titolo originale: “Romanovy”)

L’elezione del sedicenne Mikhail I Fjodorovich Romanov al trono russo nel 1613 segnò l’inizio di una dinastia che avrebbe governato la Russia (e, dal 1721, l’Impero russo) per oltre 300 anni. Questa serie racconta la storia della dinastia, dalla sua alba alla sua tragica fine. Da non confondere con l’altra serie su Amazon Prime, la statunitense “The Romanoffs”, che racconta invece la storia di chi, in giro per  il mondo, si è creduto o si crede erede della famiglia imperiale.

“The Golden Horde” (titolo originale: “Zolotaja Ordà”)

È la fine del XIII secolo. L’antica Russia è sotto il giogo tataro-mongolo. Il Gran Principe Jaroslav sogna di unire i principati russi divisi e di sbarazzarsi dell’odiato invasore, ma suo fratello, lo sciagurato principe Boris, e il suo figlio maggiore, Vladimir, gli mettono il bastone tra le ruote.

“Sophia” (titolo originale: “Sofija”)

Nella Russia del XV secolo, l’ultima principessa bizantina, Sofia Paleologa, si trasferisce da Roma a Mosca per sposare lo zar Ivan III. Destinata a diventare la prima influente figura femminile della storia russa, Sofia supera gli intrighi di corte e i tradimenti e aiuta Ivan a consolidare un Paese fino ad allora frammentato, a respingere gli invasori mongoli e a costruire il Cremlino.

“Ekaterina”

Ekaterina, una principessa tedesca, è scelta come sposa per Pietro Terzo, erede al trono russo e nipote di Pietro il Grande. La sua storia, piena di sentimento, lotta e passione dimostra che anche in un’epoca di dinastie imperiali, il potere non viene dato. Va preso.

“The Heritage of Love” (titolo originale: “Geroj”)

Una giovane duchessa si innamora di un ufficiale dell’esercito durante gli ultimi giorni del dominio zarista in Russia. Troppo presto, la violenza della Prima guerra mondiale e poi la Rivoluzione bolscevica separano gli innamorati. Tuttavia, il loro amore riesce a sopravvivere attraverso le generazioni.

“Battalion”

È l’anno 1917. I soldati russi, che hanno combattuto per anni i tedeschi in una terribile guerra di trincea, sono alla disperazione e l’esercito è ormai quasi al collasso. Lo zar ha abdicato. Nell’ultimo tentativo di rafforzare lo spirito e la risolutezza delle truppe, il governo provvisorio russo istituisce il primo “battaglione della morte” per sole donne.

“The Dawns Here Are Quiet” (titolo originale: “A zorì zdes tikhie”)

È la tarda primavera del 1942 e la Grande guerra patriottica è in pieno svolgimento. Molto lontani dalla prima linea, i tedeschi effettuano un’operazione di atterraggio aereo nel tentativo di raggiungere la ferrovia per Kirov e il Canale Mar Bianco-Mar Baltico. A contrapporglisi c’è l’unità di artiglieria antiaerea del caporale Vaskov e cinque giovani donne in addestramento. È il remake di uno storico film sovietico del 1969.

“I Am a Teacher” (titolo originale: “Ja – uchitel”)

Pavel è un mite insegnante di scuola, il cui villaggio è occupato dai fascisti. Crede nei valori umani fondamentali, come l’amore e la famiglia. Tuttavia, in questo periodo di guerra, poiché il nemico mostra la sua vera faccia, deve fare una scelta difficile per sopravvivere: adattarsi al nuovo regime o combattere per la sua famiglia, l’amore, la Patria, gli ideali e le cose in cui crede.

“Resistance - La battaglia di Sebastopoli” (titolo originale: “Bitva za Sevastopol”)

La Seconda guerra mondiale sorprende la giovane studentessa Ljudmila Pavlichenko a Odessa. Si offre volontaria nell’esercito e viene spostata in prima linea dopo un breve periodo nella scuola dei cecchini. La sua naturale abilità nel tiro e la capacità di mantenere la calma sotto pressione trasformano Ljudmila in un vero tiratore scelto con un elenco personale di successi, fatto di oltre 309 nomi. Questa produzione congiunta russo-ucraina racconta le gesta di una donna che da sola ha cambiato il corso della storia.

“Life and Fate” (titolo originale: “Zhizn i sudbà”)

Questa serie russa si basa su un libro un tempo considerato una grave minaccia per l’Unione Sovietica, “Vita e destino” di Vasilij Grossman. Si tratta un racconto della Seconda guerra mondiale e di una resa dei conti con le forze oscure, incluso lo stalinismo. Con Hitler e l’esercito nazista che incombe sul fronte, la serie ci porta nel profondo dei cuori e delle menti di cittadini e soldati che lottano per far fronte alle devastazioni della guerra.

“Once upon a Time in Odessa” (titolo originale: “Zhizn i prikljuchenija Mishki Japonchika”)

Questo show racconta la storia del gangster Mishka Japonchik, un malavitoso ucraino, già rivoluzionario ebreo e leader militare sovietico, e dei suoi audaci crimini nella città di Odessa. Amato dalla gente e odiato dalle autorità, questo famoso bandito era noto come il Robin Hood di Odessa. Ma sarebbe stato in grado di preservare il suo regno negli anni turbolenti della Rivoluzione bolscevica in Russia?

“Il ladro” (titolo originale: “Vor”)

Nel 1952, una giovane madre con un figlio di sei anni incontra un ufficiale, Toljan, mentre è in treno, e se ne innamora. Cominciano a vivere insieme come una famiglia, solo per rendersi conto che Toljan non è ciò che finge di essere, ma un ladro professionista. Questo film del 1997 è stato nominato all’Oscar come Miglior film straniero.

“The Icebreaker” (titolo originale: “Ledokol”)

Basato su una storia vera, “The Icebreaker” racconta una tormentata spedizione del 1985 in Antartide. Quando una nave, la Gromov, viene intrappolata nel ghiaccio nel tentativo di schivare un iceberg, la squadra deve iniziare una lotta tra la vita e la morte per sopravvivere.

“The Red Queen” (titolo originale: “Krasnaja koroleva”)

È stata definita la “Sophia Loren sovietica” e “la più bella arma del Cremlino”. Ma chi era la regina rossa? Era la regina della passerella o un’agente del Kgb che seduceva diplomatici stranieri? Come è riuscita ad avere successo e qual è stato il prezzo che ha dovuto pagare? Questa serie russo-ucraina racconta la tragica storia di Regina Zbarskaja, la modella sovietica più celebre degli anni Sessanta.

“Spies” (titolo originale: “Razvedchitsy”)

Durante la Seconda guerra mondiale, due giovani donne sovietiche, Arina e Zoja, vengono addestrate come spie per andare dietro le linee nemiche a Riga, in Crimea, in Polonia e in Germania. Provengono da diverse classi sociali, eppure i loro destini sono intrecciati a tragici eventi accaduti in passato. Per entrambe, rischiare la vita per il governo sovietico e la vittoria in guerra è l’unico modo per ripulire i loro nomi dai crimini del passato.

***

Drammi

“Buy me” (titolo originale: “Kupì menjà”)

Katja è una ragazza di una famiglia benestante che si ritrova in una rete internazionale di traffico di prostituzione. Negli Emirati Arabi Uniti incontra Liza e tornano insieme a Mosca. Liza e la sua compagna di stanza, nel frattempo, si guadagnano da vivere frequentando uomini ricchi e lasciano che Katja rimanga con loro in un piccolo appartamento in affitto. Le donne troveranno la loro “felicità” nel mondo dei ricchi?

“Bolshoi” (titolo originale: “Bolshoj”)

Una ragazza con grande fatica diventa ballerina e conquista il palcoscenico più importante del Paese. La sua strada è lastricata di sfide spietate a cui non tutti potrebbero resistere.

“L’Isola” (titolo originale: “Ostrov”) 

Da qualche parte nella Russia settentrionale, in un piccolo monastero ortodosso, vive un uomo insolito la cui bizzarra condotta confonde i suoi compagni monaci, mentre altri che visitano l’isola credono che abbia il potere di guarire, esorcizzare demoni e predire il futuro. Nasconde un segreto che risale al tempo della guerra… Pellicola di Pavel Lungin, fu il film di chiusura della Mostra del Cinema di Venezia del 2006.

“I won’t come back” (titolo originale: “Ja ne vernùs”)

Anja, una giovane accademica cresciuta in un orfanotrofio, è al culmine del successo quando è accusata di possesso di droga. Mentre si nasconde dalla polizia, incrocia sulla sua strada Kristina, una tredicenne, anche lei orfana, che sembra la sua copia più giovane, e iniziano un lungo viaggio alla ricerca di una nonna della piccola, arrivando fino in Kazakistan…

***

Fantascienza e Fantasy

“Attraction” (titolo originale: “Pritjazhenie”)

Dopo lo schianto di un’astronave nel centro di Mosca, una giovane donna si ritrova lacerata tra la lealtà alla sua vita apparentemente normale e il fascino di un nuovo stato promesso da uno degli alieni.

“Dragon” (titolo originale: “On – drakon”)

Nel mezzo del suo matrimonio, la Principessa Miroslava viene rapita da un drago e portata in un castello su un’isola remota. Mira viene quindi intrappolata in una gabbia di pietra con solo un misterioso giovane di nome Arman a tenerle compagnia… ma chi è lui e cosa ci fa su quell’isola? Miroslava conoscerà la verità troppo tardi: amare un drago si rivelerà l’amara verità.

***

Commedia

“Moscow-Lopushki” (titolo originale: “Moskvà-Lopushki”)

Polina sta attraversando una crisi con il suo ragazzo, Nikita. Decide di cambiare radicalmente vita per un po’, lasciando la capitale e trascorrendo le sue vacanze nel villaggio di Lopushki. Nel frattempo, Masha, la cugina di campagna di Polina, sta vivendo una crisi nella crescita professionale. Decide di avviare un’attività in proprio a Mosca.


Tutte le serie russe presenti su Netflix in questo momento, dai thriller ai cartoni 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie