I gatti nell’arte russa: l’omaggio dei grandi pittori ai felini

Eleganti, giocherelloni, vanitosi: i gatti sono stati per secoli soggetti prediletti dei pittori russi, che li hanno resi protagonisti nei loro quadri, riservando loro un angolo di gloria

Gli artisti russi adorano i gatti: dai pittori classici del XIX secolo agli artisti dell’avanguardia, ecco come hanno reso omaggio ai felini sulla tela.

Boris Kustodiev, “La moglie del mercante mentre beve un tè"

Vladimir Makovskij, “Tè del mattino"

“Conversazioni domestiche”

Konstantin Makovskij, “Bellezza russa e il gatto”

Ivan Kramskoj, “Ragazza con gatto”

Philip Budkin, "Ragazza davanti allo specchio”

Vyacheslav Shvarts, "Gioco di scacchi”

Pavel Fedotov, “Proposta di matrimonio del maggiore”

"L’ufficiale e l’attendente”

Nikolaj Bodarevsky, “Prediletto”

Ivan Gorokhov, “Izbà di contadini”

Ekaterina Kachur, “Vicino al samovar”

Mikhail Larionov, “Venere”

Boris Grigoriev, "Donna con gatto”

Zinaida Serebryakova, “Ritratto di Natasha Lancer con gatto”

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie