La Basilicata si svela a Mosca con la mostra “Lucania”

Gli scatti del fotografo Massimo Vicinanza sono esposti nella Galleria Tsereteli dal 23 ottobre al 10 novembre

I colori e le bellezze della Basilicata, immortalati dall’obiettivo del fotografo e giornalista Massimo Vicinanza, sono esposti a Mosca: è la mostra “Lucania”, aperta al pubblico dal 23 ottobre al 10 novembre 2019 nella Galleria delle Arti di Zurab Tsereteli (via Prechistenka, 19).

Una mostra per raccontare una terra affascinante, cantata da artisti, scrittori e registi di grande fama come Pier Paolo Pasolini, Carlo Levi, Orazio e Francis Ford Coppola. Le fotografie di Massimo Vicinanza riflettono la quotidianità degli abitanti della regione, la peculiarità dei paesaggi naturali e l'architettura delle città.

Massimo Vicinanza è un fotografo professionista e giornalista indipendente, professore di fotografia digitale all'Accademia di Belle Arti di Napoli, oltre che caporedattore di FullPress.info e del portale FullTravel.it.

Per creare una raccolta di scatti inediti della Lucania, Massimo Vicinanza ha visitato i luoghi più interessanti e insoliti della regione. Tra le sue fotografie, spiccano i due capoluoghi Matera (Capitale Europea della Cultura 2019) e Potenza, così come caratteristici borghi medievali come Senise e Montescaglioso. 

La mostra è accompagnata da un catalogo con gli scatti di Vicinanza e aperto dalle prefazioni dell'Ambasciatore Pasquale Terracciano, del Presidente dell'Accademia Russa delle Arti Zurab Tsereteli e dello stesso autore.

L’esposizione è organizzata con il sostegno dell'Ambasciata d'Italia a Mosca in collaborazione con l'Accademia Russa di Arte, con il sostegno dell'Agenzia Nazionale per il Turismo in Italia ENIT e dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca.

Orari di visita: mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, domenica - dalle 12.00 alle 20.00, biglietteria - fino alle 19.00; martedì - dalle 12.00 alle 22.00, biglietteria - fino alle 21.00

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie