Jorit, il Bansky italiano approda in Russia: a Mosca un suo murales gigante dedicato a Gagarin

La gigantografia è stata realizzata sulla facciata di un palazzo di periferia nell’ambito del festival di arte urbana Urban Morphogenesis. Alla manifestazione hanno partecipato artisti da tutto il mondo

Per tutto il mese di agosto più di 60 artisti provenienti da Russia, Usa, Canada, Italia, Argentina, Cina e altri paesi hanno dipinto le facciate dei palazzi del quartiere Odintsovo di Mosca. La performance è stata organizzata nell’ambito del Festival di arte urbana Urban Morphogenesis.

Questi palazzoni di 20 piani, comunemente chiamati “case a pannelli”, situati a circa 20 km dalla Piazza Rossa, sono stati al centro di un grosso progetto grafico; gli artisti hanno avuto la possibilità di dipingere le facciate dei palazzi a una sola condizione: che il lavoro fosse ultimato nell’arco di un mese. Un simile progetto era già stato realizzato nella città polacca di Łódź.

E così su una delle facciate è apparsa una gigantografia di Yurij Gagarin, realizzato da Jorit, artista napoletano specializzato in Street Art. Jorit è stato riconosciuto dai critici internazionali come Achille Bonito Oliva e la sua attività artistica è addirittura diventata materia di studi e trattati universitari.

Jorit

Jorit, che ha attirato anche l'attenzione delle più grandi testate giornalistiche del mondo come The Guardian e BBC, affianca a un profondo realismo e a una grande padronanza tecnica del mezzo pittorico forti messaggi di natura sociale. 

Dal 2013 i lavori di Jorit si concentrano esclusivamente sulla raffigurazione realistica del volto umano. 

Qui si possono ammirare altri stupefacenti lavori realizzati nell’ambito del Festival Urban Morphogenesis.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie