L’Ermitage lancia un nuovo progetto online gratuito per studiare i capolavori dell’arte

Reuters
Si chiama “Ermitage Academy”: un sito che raccoglie più di 100 materiali, fra video, fotogallery e racconti dei curatori, per un viaggio alla scoperta del museo e delle sue mostre

Il museo Ermitage di San Pietroburgo ha lanciato un nuovo progetto educativo online, accessibile a tutti e gratuito. L’iniziativa si chiama “Ermitage Academy”: un sito che raccoglie più di 100 materiali, testi e video, dedicati alla storia dell’arte.

I materiali sono stati raggruppati in dieci categorie: “L’arte dell’Italia”, “Le stanze della residenza imperiale”, “L’arte del vetro”, “Meccanismi sorprendenti”, “Il mondo degli Sciti”, “La storia dell’Ermitage, i suoi edifici e le collezioni”, “L’arte delle Fiandre”, “Alla corte degli imperatori russi”, “Lo stile impero” e “La guardia imperiale russa”.

Attraverso video, fotogallery e racconti di esperti e curatori, si viene accompagnati in un viaggio alla scoperta dello straordinario museo e delle sue mostre.

Gli utenti possono sfogliare i materiali a seconda delle tematiche, del periodo di interesse o effettuare una ricerca per parole chiave. La collezione dell’Accademia sarà aggiornata ogni mese.

Affacciato sulle rive della Neva, nel cuore di San Pietroburgo, il Museo Ermitage ospita una delle più importanti collezioni d'arte del mondo. Originariamente l'edificio faceva parte della reggia imperiale che per due secoli ospitò la famiglia imperiale, fino all'inizio della Rivoluzione del 1917.

La collezione del museo conta circa tre milioni di oggetti d’arte di epoche diverse, esposte in 350 sale, su una superficie complessiva di 20 chilometri. Se voleste soffermarvi ad ammirare ogni opera o quadro esposti per un solo minuto, il vostro viaggio nel mondo della bellezza durerebbe quasi otto anni!

 

Quiz: Quanto conoscete l'Ermitage di San Pietroburgo? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie