Una mostra a Mosca celebra Quarenghi, lo zar italiano dell’architettura russa

Lavorò per 40 anni al servizio degli imperatori di San Pietroburgo. Un’esposizione al museo Tropinin presenta per la prima volta al pubblico russo 18 straordinari lavori grafici. Inaugurazione il 18 maggio

La Russia rende omaggio a Giacomo Quarenghi, uno degli architetti italiani più acclamati alla corte degli zar. Il 18 maggio il museo V. A. Tropinin di Mosca presenta una mostra di rari lavori grafici firmati dal maestro italiano, appartenenti alla collezione privata dell’artista e architetto russo-tedesco Sergej Choban. La notizia è stata riferita alla Tass dal direttore del museo, Olga Zhuravleva.

“Il nostro museo, alla prima esperienza internazionale, contribuirà con i ritratti di alcuni illustri committenti di Quarenghi: Caterina II, Paolo I, Alessandro I. Per quanto riguarda i lavori grafici, si tratta di opere uniche che non erano mai state presentate prima d’ora in un unico spazio espositivo”, ha detto Zhuravleva.

Al centro dell’esposizione, il periodo russo dell’artista, durato quasi 40 anni. Quarenghi, chiamato a San Pietroburgo alla fine del Settecento su volere di Caterina II in veste di “virtuoso architetto” della corte imperiale russa, fu infatti uno dei principali realizzatori dell'Architettura neoclassica nel paese degli zar.

Oltre a 18 lavori grafici realizzati da Quarenghi, saranno esposti a Mosca anche i ritratti di alcuni suoi committenti, appartenenti alle collezioni dei musei Tropinin, Rokotov e Schukin.

La maggior parte dei disegni grafici dell’architetto italiano, trasferiti da Berlino apposta per l’occasione, saranno mostrati al pubblico russo per la prima volta. 

“In esposizione ci sarà anche uno dei primi lavori di Quarenghi, ‘Vista sul forum romano’, che svela la straordinaria abilità artistica del pittore e architetto”, ha detto alla Tass Sergej Choban.

L’esposizione sarà inaugurata il 18 maggio in occasione della Notte dei Musei e resterà aperta al pubblico fino al 18 agosto 2019. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie