Cinema, il NICE a Mosca racconta l’Italia sul grande schermo

Kinopoisk
Le migliori pellicole moderne voleranno nella capitale russa dal 9 al 13 aprile. Ospiti d’onore del festival, l’attrice Carolina Crescentini e il regista Andrea Magnani

Conto alla rovescia per l’inaugurazione della XXII edizione del festival NICE New Italian Cinema Events, che dal 9 al 13 aprile 2019 porta il nuovo cinema italiano sui maxi schermi della Russia. Come ogni anno, il festival presenta al pubblico dell’est una selezione delle migliori pellicole moderne, ritratto fedele della complessa e multiforme realtà del Belpaese. 

Tappe tradizionali: Mosca e San Pietroburgo, con proiezioni che raggiungeranno anche le lontane città della Siberia e della provincia russa. 

L’appuntamento a Mosca sarà nella storia location del rinnovato Cinema Illusion e negli spazi della Galleria Tretyakov. 

A presentare la manifestazione, la direttrice del NICE, Viviana del Bianco, la direttrice dell’Istituto italiano di Cultura di Mosca, Olga Strada, e il responsabile Cinema della Tretyakov, Maksim Pavlov.

A salire sul palco come ospiti d’onore della XXII edizione saranno l’attrice romana Carolina Crescentini, protagonista de “I demoni di San Pietroburgo” (2007) di Giuliano Montaldo (film ambientato durante la stesura del romanzo “Il giocatore” di Dostoevskij) e il regista Andrea Magnani, nel 2018 nominato a miglior regista esordiente ai David di Donatello con il film “Easy - Un viaggio facile facile”.

Il festival, che in passato ha presentato vari artisti esordienti oggi affermati a livello internazionale, quest’anno propone “una selezione multiforme, che non offre solo entertainment, ma contribuisce a far conoscere la complicata architettura dell’odierna società italiana”.

Le opere presentate al pubblico russo saranno: Manuel” di Dario Albertini, “Easy - Un viaggio facile facile” di Andrea Magnani, “La terra dell’Abbastanza” di Damiano e Fabio D’Innocenzo, “Hotel Gagarin” di  Simone Spada, “Beate” di Samad Zarmandilli, "A casa tutti bene” di Gabriele Muccino, “Gli Ultimi Butteri” di Walter Bencini, “Quanto Basta" di Francesco Falaschi, “Tutto il Mondo Piano Piano” di Gianmarco D’Agostino, “Come la prima volta” di Emanuela Mascherini, “L’Ospite" di Duccio Chiarini.

Il programma comprende sette film contemporanei, due cortometraggi, tre documentari e un classico. Inoltre, si conferma anche quest’anno l’attenzione che da sempre il NICE rivolge ai temi legati ai diritti umani, con il documentario “Tutto il mondo, piano piano”, che affronta il tema dell’accesso all’istruzione, all’acqua e all’assistenza sanitaria in Bangladesh.

Il festival è organizzato con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca e dell’Ambasciata d’Italia e in collaborazione con la Galleria Tretyakov.

Per conoscere gli orari e i luoghi delle proiezioni a Mosca, cliccate qui

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie