Il Teatro di Mosca “Novy balet” sbarca a Venezia sulle musiche di Vivaldi

Ufficio stampa
In scena il 4 marzo il balletto “La rosa d’inverno” tratto dalla fiaba di Oscar Wilde

Le Quattro Stagioni di Vivaldi incontrano la danza russa. Si chiama “La rosa d’inverno” la produzione originale del Teatro di Mosca “Novy balet”, firmata dal coreografo Коnstantin Кеikhel e portata in scena al Teatro Goldoni di Venezia il 4 marzo. Lo spettacolo, basato sulla fiaba di Oscar Wilde “L’usignolo e la rosa”, si svolgerà infatti sulle note delle celebri Quattro Stagioni di Vivaldi.

La trama della fiaba è nota: un usignolo si sacrifica per regalare a un innamorato una rosa rossa tinta con il sangue del proprio cuore. L’oggetto del desiderio però, invece di abbandonarsi all’amore del giovane, si lascia ammaliare dalla ricchezza del figlio del ciambellano. “Una struggente metafora tra il canto dell’usignolo e il ruolo dell’artista, che cerca l’armonia, costretto a confrontarsi con la razionalità di un mondo incapace di vedere la bellezza che ci circonda”, recita la presentazione dello spettacolo.

La favola di Wilde e le musiche di Vivaldi si incontrano in questa coreografia che esalta l’anima contemporanea del grande Balletto Russo.

Per maggiori informazioni, cliccate qui

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie