Venti simpatici biglietti sovietici per augurare “Buon anno nuovo!”

Cartoline colorate con bambini giocosi, teneri coniglietti, orsetti maldestri, divertenti pupazzi di neve e Babbi Natale (nella versione russa: Nonno Gelo) portavano sempre il sorriso sulle facce dei cittadini dell’Urss per le festività di Capodanno

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie