Questi acquerelli provocatori di un artista russo svelano i punti deboli della società

Dima Rebus
Mr. Rebus è un bizzarro personaggio dalle orbite vuote, che attira l’attenzione su molti problemi del mondo

1 / Ecco a voi Mr. Rebus, il personaggio principale delle creazioni ironiche del pittore russo trentenne Dima Rebus. Nelle sue orbite vuote è possibile vedere l’intero universo che Mr. Rebus chiama “Underground Aquarellka”. 

2 / Come spiega l’artista, Mr. Rebus è una sorta di amministratore di questo controverso mondo immaginario. Vende “stelle guida” (che assomigliano a pistole lanciarazzi) ad altri personaggi. 

3 / Gli occhi del signor Rebus sono vuoti, quindi vedrete spesso il suo omologo, Eden, raffigurato in quello spazio. 

4 / Eden vive nell’oscurità completa e vediamo solo i suoi occhi freddo-trasparenti e il nugolo di farfalle che lo aiutano a navigare in questo mondo. 

5 / Gli acquerelli attirano l’attenzione su molti problemi sociali del mondo: dolore, solitudine, disuguaglianza e consumi eccessivi.

6 / Dima Rebus è nato nella città di Naberezhnye Chelny, in Tatarstan (1.030 km a est di Mosca). All’età di 17 anni si è trasferito a Mosca, iscrivendosi all’Istituto d’arte e design. 

7 / L’acquerellista collabora con il National Geographic, Canal+, GQ, Esquire e molte altre riviste, come illustratore. Potete spesso vedere i suoi disegni nei racconti di letteratura russa per bambini. 

8 / Ora l’artista vive e lavora tra la Russia e gli Stati Uniti, esponendo e collaborando con gallerie d’arte contemporanea (quella di base è la Artwin). Pubblica alcuni dei suoi schizzi anche sui suoi social media.  

9 / Dima Rebus si avventura anche in strada e trasferisce le sue abilità artistiche negli spazi pubblici. 

10 / Questa opera d’arte consiste in centinaia di barili di petrolio e si chiama “Life Goes On”, ed è dedicata alla Rivoluzione russa del 1917. Sui barili, Dima ha dipinto il volto di Mr. Rebus più di 300 volte per creare una folla. 

Si tratta di un’opera con una particolarità, come spiega l’artista: “Dopo un anno, il museo cancellerà il mio lavoro, per far posto a un nuovo. La folla di Mr. Rebus sparirà, come sono svaniti nel tempo tutti gli eventi storici. Le rivoluzioni passano, ma la vita continua”.

 

Come unartista russa ha trasformato Lenin in una paperella 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie