Un edificio russo in corsa per il Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea

Architects of Invention
È la prima volta che un progetto moscovita rientra nella rosa dei candidati. “Ciò dimostra che la città russa si sta trasformando in una delle capitali architettoniche più rinomate d’Europa”

Un edificio a uso uffici, di proprietà di un’impresa farmaceutica, situato nel centro di Mosca, è il primo edificio russo a ricevere una nomination per il Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea. Lo riporta il sito Lenta.ru.
La struttura si trova vicino alla via Arbat ed è stata progettata dagli architetti Nikoloz Djaparidze e Anton Khmelnitskij.
“È la prima volta che un progetto moscovita rientra nella rosa dei candidati di questo premio: ciò dimostra che la capitale russa si sta trasformando in una delle capitali architettoniche più rinomate d’Europa”, hanno dichiarato dalla compagnia.
Le due ale dell’edificio, di sei e sette piani, sono caratterizzate da facciate in vetro e pannelli di ceramica decorati con marmi naturali. Ogni piano ospita uffici, tranne l’ultimo, dove si trovano sale riunioni e conferenze.
I risultati del concorso saranno resi noti ad aprile 2019.
Il premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea è un evento biennale che vuole dare visibilità e riconoscimento a opere architettoniche esemplari e di eccellenza. È accompagnato dalla menzione speciale per architetti emergenti, che viene concessa a un'unica opera architettonica.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie