I dieci più bei film di animazione russa che non hanno bisogno di sottotitoli

RVISION
Questi cartoni animati sono bellissimi per gli adulti e possono essere utili per far capire cose importanti della vita ai bambini. Sono senza parole, ma dicono molto

1. “Banka” (“La lattina”) – 2013 (6 minuti)

Questo breve film d’animazione musicale dimostra che non importa la tua età o stato sociale, non sarai in grado di arginare il bambino che è in te e non giocare per strada con una lattina vuota di latte condensato. Diretto da Tatjana Kiseleva, questo film, realizzato con una tecnica a matita, ha vinto il gran premio al Tokyo Children’s Film Festival del 2014. È stato anche proiettato in una vasta gamma di festival, tra cui il Cannes Short Film Corner e il TIFF Kids in Canada.

2. “Pervobytnyj papa” (“Un papà preistorico”) – 2012 (3 minuti)

La maggior parte dei geni ha un padre severo ed esigente alle spalle. In effetti, il successo spesso non è possibile senza un amore severo… anche se sei un uomo dell’Età della pietra. Il film d’animazione di Vladimir Danilov ha ricevuto nomination a 35 festival internazionali, tra cui il Cannes Short Film Corner, il Cinekid in Olanda e Anima Mundi in Brasile.

3. “Trudno vorobjù” (“È difficile per il passero”) – 2014 (8 minuti)

Se sei un povero piccolo passero, devi conoscere un po’ di trucchi per stare al caldo e procurarti il cibo. E così troverai sicuramente un ragazzo o una ragazza gentile che ti salverà. Ma alla fine non ti mancherà la tua libertà? Questo capolavoro in bianco e nero di Daria Vjatkina ha conquistato il titolo di miglior film d’animazione per studenti all’Animator Festival in Polonia.

4. “Muzhchina vstrechaet zhenshchinu” (“Un uomo incontra una donna) – 2014 (17 minuti)

Creato in uno stile d’avanguardia, questa storia mostra quanto possano essere difficili l’amore e le relazioni; specialmente quando scopri che la tua donna ha una gamba di legno. Il regista Dmitrij Geller ha ricevuto nomination per premi al Festival internazionale di animazione di Hiroshima in Giappone, al Krakov Film Festival di Cracovia, in Polonia, e al Nika Award dell’Accademia russa di Cinema, arte e scienza.

5. “Gamlet. Komedija” (“Amleto. Commedia”) – 2016 (5 minuti)

Siete mai andati a teatro con i compagni di scuola e l’insegnante? O vi siete seduti accanto a un gruppo rumoroso di bambini? Allora probabilmente troverete qualcosa di familiare nella trama di questo film. Creato da Evgenij Fadeev, questo cortometraggio ha ricevuto nomination in quasi 50 festival cinematografici di tutto il mondo, dal Brasile alla Corea del Sud.

6. “Krot na more” (“Una talpa al mare”) – 2012 (5 minuti)

Questo film è uno schizzo divertente di una giornata ordinaria su una spiaggia libera sovraffollata. Una piccola talpa solitaria sogna il mare e segue una ferrovia per arrivarci, ma non c’è posto per lei tra la folla di pigri bagnanti, giocatori di scacchi e bambini arrabbiati. Diretto da Anna Kadykova, il film ha ricevuto la nomination per un premio alla Berlinale, a Cannes, al London International Animation Festival e in altre kermesse prestigiose.

7. “Rubbish” (“Spazzatura”) – 2014 (5 minuti)

Tre piccoli sacchetti di plastica pieni di rifiuti hanno paura di essere presi dal camion della spazzatura, quindi scappano dalla loro casa (il bidone). Finiscono in un posto ancora più spaventoso: una grande città. Dopo un incidente, le borse si strappano e tutta la spazzatura all’interno viene perduta. Liberati, volano serenamente in alto nel cielo. Se volete parlare ai bambini dell’importanza del riciclaggio e della difesa dell’ambiente, questo film d’animazione diretto da Anjella Lipskaja vi aiuterà.

8. “Pishto uezzhaet” (“Pishto se ne va”) – 2012 (9 minuti)

Il personaggio principale, Pishto, è annoiato e disgustato dalla sua monotona routine quotidiana, e un giorno lascia la sua casa e il villaggio natale. Nel grande freddo mondo, tuttavia, non si sente bene, finché non trova un amico. Il London International Animation Festival ha definito “meraviglioso” il film di Sonja Kendel. Pishto è stato inoltre proiettato ai bambini e ai festival di film d’animazione di New York, Tokyo e Stoccarda.

9. “Shtormovoe preduprezhdenie” (“Avviso di tempesta”) – 2011 (8 minuti)

Probabilmente i bambini di oggi non sanno cosa voglia dire aspettare una lettera. Questo toccante film d’animazione parla di una ragazza che manda lettere ogni giorno, ma l’unica cosa che sta aspettando è il postino. Il lavoro di Aleksandra Shadrina è stato premiato come miglior film di animazione al Busan International Short Film Festival in Corea del Sud.

10. “Ostorozhno! Dveri otkryvajutsja!” (“Attenzione! Si aprono le porte!”) – 2005, (5 minuti)

Che cosa succederebbe se le persone fossero bottoni e tutti i giorni si spostassero con una metropolitana che al posto delle porte ha delle chiusure lampo? La regista Anastasia Zhuravleva ha trovato un modo molto creativo per rappresentare visualmente la magnifica metropolitana di Mosca, ed è stata premiata con il gran premio al Jameson Cinefest Film Festival in Ungheria.

Quattro cartoni animati sovietici, tanto bizzarri quanto belli 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie