Berlinale 2018, il film “Profile” del regista Bekmambetov premiato con l'Audience Award

Hannibal Hanschke /Reuters
Un thriller ad alta tensione che racconta come avvengono i reclutamenti online di giovani occidentali da parte dell’Isis

Il film “Profile” del regista russo Timur Bekmambetov è stato premiato con l'Audience Award alla 68esima edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino.

Il film racconta come avvengono i reclutamenti online di persone occidentali convertite da parte dei membri dell’Isis. La storia, un thriller ad alta tensione, è raccontata attraverso lo schermo del computer della protagonista, la giornalista inglese Amy Whittaker, che utilizza i social network per capire come avvicinarsi ai terroristi.

Whittaker (interpretata da Valene Kane) fingendosi convertita alla causa, crea infatti un profilo Facebook fittizio, dando così il via a una pericolosa relazione con uno jihadista. Il film ripercorre la storia del reclutamento di giovani ragazze europee da parte dell’Isis nel 2014.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond