Cercate ispirazione per San Valentino? Eccovi le cartoline romantiche del XIX secolo

Ogni epoca ha il suo Tinder: nell’Ottocento i messaggi d’amore (alcuni sdolcinati, altri un po’ spinti), si mandavano così

“Un ardente minuto d’amore…”

Mentre due signore chiacchierano sul sofà, una coppia sullo sfondo non perde tempo. 

Certe volte sono le ragazze a prendere l’iniziativa nelle loro mani. 

Niente è meglio di un appuntamento a sorpresa vista mare. 

Gli innamorati sono pronti a stupire il loro partner con ogni mezzo a disposizione: in questo caso con degli abiti dalle fantastiche fantasie. 

Cosa c’è di meglio di un principe sul cavallo bianco per San Valentino?

Un bacio appassionato vicino a un vecchio recinto è un classico senza età. 

Queste pose plastiche erano molto popolari tra i produttori di cartoline del XIX secolo. 

Ecco come è iniziato tutto. “Sono innamorato”.

Game over. “Fidanzato”

Ed ecco l’ultimo passo. “Sposati”

Ognuno raccoglie ciò che semina. “Divorziato”

“Aspetto le due coccole“

Cos’è quello strano goblin in basso?

Porta delle mele e il tuo amore sarò ricambiato.

E non dimenticare i fiori!

Guarda l’effetto che possono fare a una donna.

Ma anche un picnic in un posto tranquillo e isolato aiuta.

“È così bello stare assieme!”

“Oh, perché questa notte è stata così speciale? Il cuore non doleva e l’anima non soffriva”

"Nell'ora della separazione mi fa male il petto; baciami più forte per l'ultima volta e ricordati il giuramento di fedeltà.”

Romantici con sigaretta del XIX secolo.

“Vieni presto, baciami dolcemente”

“A cosa mi serve la tua fedeltà? Mostrami piuttosto il tuo amore”

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond