Dieci film tratti da libri russi che sono diventati dei classici di Hollywood

Legion Media
Attori del calibro di Sophie Marceau, Audrey Hepburn, e Liv Tyler hanno impersonato celebri personaggi russi

Anna Karenina (1997)

“Tutte le famiglie felici sono simili tra loro. Ogni famiglia infelice è infelice a modo suo”. Questo è l’incipit di uno dei romanzi più commoventi di Tolstoj e uno dei classici russi più trasposti sullo schermo. Anna Karenina sembra scritta secondo un classico schema hollywoodiano: una bella trentenne rompe i tabù sociali per amore e ottiene ciò che vuole, ma alla fine paga con la vita. Il romanzo è stato trasposto molte volte, da registi sia russi che stranieri. Il film del 1997 vedeva recitare Sophie Marceau, ed è stato girato in gran parte a San Pietroburgo e parzialmente prodotto da Mel Gibson. Alcune scene sono state riprese in alcuni luoghi di Mosca: ad esempio una al monastero di Novodevichij, lo splendido complesso architettonico della Mosca del Medioevo.

Guerra e Pace (1956)

Guerra e Pace è un romanzo epico messo in scena sul grande schermo diverse volte a partire dal 1913. Racconta le storie intrecciate di quattro famiglie aristocratiche nel periodo che precede, attraversa e segue l’invasione napoleonica della Russia. Nel 1956 Audrey Hepburn interpreta la parte di Natascia Rostova e il film è stato subito incluso nella lista delle pellicole di Hollywood da non perdere.

Onegin (1999)

Un adattamento del classico racconto russo scritto da Aleksandr Pushkin, girato a San Pietroburgo. La trama è una libera reinterpretazione della storia originale. Il film ha ricevuto giudizi contrastanti. Tuttavia, alcuni potranno ricordarsi delle notevoli performance di Ralph Fiennes nel ruolo di Onegin e di Liv Tyler in quello di Tatiana. E in particolare, della scena in cui entrambi pattinano sul fiume Neva.
I fratelli Karamazov (1958)

Questo film è tratto dal romanzo di Fedor Dostoevskij, ambientato verso la fine del diciannovesimo secolo, in cui vengono raccontate le tensioni all’interno della famiglia Karamazov. Quando Fedor, il capofamiglia, cerca di trovare un erede, fa partire un conflitto tra i figli. La conclusione viene raggiunta attraverso diverse azioni violente: prove d’onore, di coscienza, perdono e redenzione.
Two Lovers (2008)

Un film drammatico dolce e toccante, ispirato al romanzo breve di Dostoevskij “Le notti bianche”. Racconta la storia di un giovane che si innamora della ragazza che abita vicino a lui. Tuttavia, i genitori vogliono che sposi un’altra donna e lui è diviso tra senso di lealtà nei loro confronti e amore vero.
Il dottor Zhivago (1956)

Una storia epico-romantica che ha come sfondo la storia della Rivoluzione russa. Il film del regista David Lean, del 1956, che vede tra gli attori principali Omar Sharif e la celebre attrice britannica Julie Christie, è una delle più grandi storie d’amore del cinema e ha vinto cinque premi Oscar.
Lo studente di medicina Jurij Zhivago incontra la bella Lara e mette in moto una fortissima storia d’amore che finirà per rovesciare le loro esistenze. Il film racconta un rapporto umano e appassionato, messo in difficoltà dalle regole della tradizione e dalla guerra.

Lolita (1962)

Questo film in bianco e nero diretto dal leggendario Stanley Kubrick è basato sul romanzo di Vladimir Nabokov, ma anche la sceneggiatura, in realtà, è stata scritta da lui. È la storia di una relazione tra un professore di mezza età e una ragazza pre-adolescente. Il regista ha preferito attenuare gli aspetti più provocatori del libro, ad esempio alzando l’età della ragazza da 12 a 15 anni. Kubrick ha anche modificato l’ordine di alcune scene.

L’ispettore generale (1949)

Questa commedia musicale diretta da Henry Koster è tratta dall’omonima commedia di Nikolaj Gogol. Un giovinastro squattrinato arriva in una città schiacciata dalla corruzione. Il sindaco e i suoi amministratori credono che il nuovo arrivato sia l’ispettore generale e cercano di corromperlo. Tutto diventa chiaro alla fine.

Il gabbiano (1968)


Questo film è considerato uno dei migliori adattamenti della commedia di Anton Chekkov. La storia è piuttosto complicata: Medvedenko ama Mascia, ma Mascia ama Treplev, Treplev ama Nina, Nina ama Trigorin e Trigorin non ama nessuno. È una storia d’amore, indifferenza, e disintegrazione dell’anima umana, celebre in tutto il mondo.
Lover’s Prayer – L’amore negato (2001)

Una storia romantica con Kirsten Dunst basata sul romanzo di Ivan Turgenev, “Primo amore”, e su “Mia moglie”, un racconto di Anton Cechov. Un giovane si innamora della ragazza della porta accanto, ma lei si innamora del padre di lui. Il film fu l’ultimo di David Watkin, celebre direttore della fotografia britannico.

Sapete invece quali film di Hollywood sono stati diretti da registi russi? Ecco i più famosi

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più