Sei canzoni russe che faranno da colonna sonora al vostro capodanno

Global Look Press
Tratte da film realizzati durante il periodo sovietico, sono tra le più canticchiate durante il veglione in attesa della mezzanotte

Dimenticate “Jingle Bells” e “Let it snow”. Per il periodo natalizio la Russia ha le proprie canzoni di festa. Russia Beyond vi propone alcune delle melodie più diffuse e canticchiate dai russi a ridosso di capodanno.
1. “В лесу родилась елочка” (Nel bosco è nato un albero di Natale)

Questa canzone, il cui titolo può essere tradotto come “Nel bosco è nato un albero di Natale”, è uno dei motivetti natalizi sovietici più canticchiati per Capodanno. Ricordiamo infatti che durante il periodo sovietico vennero abolite le celebrazioni legate al Natale e alla nascita di Cristo e ancora oggi la festa più sentita è il capodanno.
Composta all’inizio del XX secolo sulla musica di Leonid Bekman, riprende un testo scritto dalla poetessa Raissa Kudashevskaya. È una delle prime canzoncine che vengono imparate dai bambini russi e racconta la storia di un pino natalizio che cresce nel fitto di un bosco e che viene donato ai bambini per celebrare le Feste.
2. “5 минут” (Cinque minuti)

Questa canzone è la colonna sonora di uno dei due più famosi film sovietici della tradizione natalizia: “Notte di Capodanno”. Presentata nel 1956, questa pellicola fu la prima realizzata da uno dei più famosi registi sovietici, Eldar Ryazanov.
Il ruolo principale fu interpretato da Lyudmila Gurchenko e il film ottenne un record di incassi, mentre la colonna sonora “Cinque minuti”, cantata dalla stessa Gurchenko, divenne un vero e proprio inno natalizio.
Così come si può facilmente intuire dal titolo del brano, il testo della canzone è basato sull’idea che mancano cinque minuti all’Anno Nuovo e c’è ancora tempo per perdonare, per porre fine ai litigi e prendere decisioni importanti.
Questa canzone continua a risuonare ancora oggi nei programmi televisivi già seguiti nella notte di capodanno.
3. “Песенка о снежинке” (Musichetta dedicata a un piccolo fiocco di neve)

Questa canzone, il cui titolo significa “Musichetta dedicata a un piccolo fiocco di neve”, fa parte della colonna sonora del film sovietico “Tcharodej”, presentato nel 1982. È stata scritta dal celebre compositore sovietico Evgenij Krilatov, che ha realizzato canzoni per oltre cento film e cartoni animati.
Il testo di questa canzone è dedicata ai desideri per l’Anno Nuovo.
4. “Три белых коня” (Tre cavalli bianchi)

Questa è un’altra canzone del film “Tcharodej”, la cui trama è stata scritta dai fratelli Strugatskij, geni della fantascienza.
Nonostante il testo sia dedicato prevalentemente all’inverno e non solo a Capodanno, questa canzone è da sempre associata al veglione di capodanno. Il testo della musica, il cui titolo significa “Tre cavalli bianchi”, è stato scritto da Krilatov.
5. “Новогодняя” (Di capodanno)

Composta dal gruppo “Diskoteka avaria”, questa canzone inizia a risuonare ovunque con l’avvicinarsi della fine dell’anno ed è conosciuta anche da coloro che non conosco questa band.
Il videoclip della canzone è stato presentato nel 1999 e il testo racconta l’attesa del capodanno, così come si può facilmente intuire dal titolo.

6. “Я спросил у ясеня” (Ho chiesto al frassino)

Ecco un’altra canzone derivante da un film tradizionale di capodanno, il cui testo non è direttamente legato al Veglione. Questo brano fa parte della colonna sonora del film “Ironia del destino” di Eldard Ryazanov, del 1975.
Il film racconta la storia di come un consumo eccessivo di alcol possa cambiare il destino di una persona nella notte di capodanno.
Nonostante si tratti di una commedia, gli spettatori, soprattutto gli adulti, la interpretano in maniera abbastanza seria, così come la musica che fa da colonna sonora

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie