I dieci più brutti edifici di Russia

Abbiamo scelto per voi i capolavori del cattivo gusto architettonico dal 2000 in poi. Il male sembra annidarsi soprattutto nei centri commerciali, ma non mancano poste e alberghi da brividi

L'architettura è uno dei pilastri della creatività umana. Tuttavia, gli architetti a volte superano i limiti del buon gusto, creando edifici grotteschi e totalmente sgraziati. Abbiamo scelto dieci di questi capolavori del cattivo gusto costruiti in Russia dal 2000 in poi.

Centro commerciale-ricreativo di mobili GrandKhimki

Questo tempio del consumismo specializzato in mobilia (il più grande del suo genere in Europa, con oltre 800 aziende in mostra) si trova in una delle città satellite di Mosca, Khimki, da oltre 15 anni. La struttura assomiglia a un gigantesco verme che striscia attraverso una specie di zuccherosa torta rossastro-rosacea. L'entrata vi porterà direttamente nella bocca del verme. Accidenti!

Teatro Et CeteraMosca

Quando questo teatro è stato inaugurato nel centro di Mosca nel 2005, i moscoviti lo hanno immediatamente dichiarato uno degli edifici più orribili della capitale. Si dice che persino l’architetto, Aleksandr Velikanov, visto il risultato, abbia rinunciato alla paternità del progetto. 

Sembra che ci sia lo zampino del direttore artistico del teatro, il noto attore e regista Aleksandr Kaljagin, che avrebbe voluto riunire, come ha detto in un’intervista, “tutto il meglio che ho visto in vari teatri del mondo”. Il risultato? Un accumulo insensato ed eccessivo di elementi e stili diversi, tra cui finte colonne e archi. Il critico architettonico più indulgente lo ha definito “un baraccone da circo”.

Centro commercialeNautilusMosca

Il blogger russo Ilija Varlamov una volta in un suo post si è riferito a questo colorato edificio di cinque piani sulla via Nikolskaja, dalla forma insolita, come a “uno sputo in faccia a tutti i moscoviti". L'edificio è asimmetrico al massimo grado. I suoi piani, il tetto e le finestre sono tutti progettati in stili diversi, e gli elementi decorativi sono tutti irregolari. La domanda principale che viene in mente quando guardi questo edificio è “Cosa stai facendo ai miei occhi e perché?”.

Marriot Hotel Sochi

Il Marriot Hotel è stato costruito nella località turistica di Krasnaja Poljana prima delle Olimpiadi invernali di Sochi del 2014. All’epoca, alcuni media russi hanno scritto che nemmeno il brand, uno dei più affermati nella ricezione alberghiera al mondo, poteva salvare il giudizio sull’hotel. L’albergo è costruito in uno stile pazzo ed eclettico che include diversi ordini di colonne pseudo greche sulla facciata.

Centro daffari RjumkaTver

Questo enorme edificio moderno è in realtà chiamato “Tver Business Center”, ma la gente del posto l’ha soprannominato “Rjumka” (“bicchierino”) per via della sua forma. La costruzione, ingombrante e sproporzionata e costruita su una base più stretta, è stata inaugurata nel 2013 sul sito di un hotel precedentemente incompiuto. Oltre agli uffici, c’è anche una passerella panoramica che offre la migliore vista della città, in gran parte perché da lì non si vede l’edificio stesso.

Centro commerciale Fura Kostroma

Fura (“camion”; “autoarticolto”) è il nome ufficiale di questo centro commerciale per camionisti. È l’unico edificio a forma di tir in Russia e, molto probabilmente, nel mondo intero. Fura ha aperto nel 2007 ed è stato immediatamente criticato dai media locali come privo di gusto e di grazia. 

Centro commerciale Koltso Kazan

I centri commerciali sono forse la principale fonte di bruttezza architettonica ai nostri giorni. Il Centro commerciale Koltso (“anello”) nella capitale del Tatarstan non è, per dirla alla leggera, molto di moda. Presenta un enorme “anello” finto sopra l’ingresso, luci sgargianti e una impresentabile facciata di vetri a specchio. Niente di tutto ciò si adatta al resto del centro città.

Centro daffari St. Petersburg PlazaSan Pietroburgo

Secondo i media russi, questo business centre, aperto nel 2011, si trova sul territorio di quello che fu un antico cimitero per i morti di colera e sopra le fosse comuni dell’Assedio nazista di Leningrado. Anche la forma dell’edificio è stato oggetto di ampie critiche, e la gente del posto lo chiama “l’enorme cesso”. 

Ufficio postale centrale Saransk

Il blogger e designer russo Artemij Lebedev è rimasto sorpreso dal fatto che una sede ufficiale delle Poste Russe sia stata costruita, come dice lui, “sotto forma di un samovar blu”. Sfortunatamente, non si può usarlo per fare il tè.

Centro commerciale Clover House Vladivostok

Questo centro commerciale è stato aperto nel 2007 e rapidamente è diventato popolare tra gli abitanti di Vladivostok. Ma la sua popolarità non ha salvato l’edificio dai critici architettonici locali. La gente lo considera uno degli edifici più brutti della città. “Con questa costruzione, il progettista ha commesso tre reati”, ha scritto l’utente di un forum. “Ha sfigurato la città con una specie di barile grigio, l’ha fatto nel centro storico e l’ha fatto proprio sulla piazza”. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie