Cosa c’è a Mosca a teatro per chi non sa il russo

Quattro spettacoli da non perdere, tra settembre e novembre: uno in inglese, gli altri con sottotitoli (su schermo o su tablet). Affrettatevi, i biglietti stanno per finire

Boris Godunov Teatro Bolshoj

Questa storia di intrighi, tradimenti e rivalità per la conquista del trono di Russia è la ciliegina sulla torta di questa stagione del Teatro Bolshoj. Immaginate l’equivalente del Trono di spade russo, però scritto da Aleksandr Pushkin, trasformato in Opera su libretto di Modest Musorgskij, e messo in scena sul palcoscenico storico di questo magnifico teatro.

I due spettacoli di settembre sono già sold out, ma ci sono ancora biglietti per la fine di novembre, che costano tra i 2.800 e gli 8.000 rubli (40-115 euro).

I sottotitoli in inglese scorrono su uno schermo sia sul palcoscenico storico che su quello moderno. Qui trovate tutti gli spettacoli in programma al Bolshoj. 

Souls Pyotr Fomenko Workshop Theatre

Le vicende dei personaggi di Nikolaj Gogol si intrecciano in questo spettacolo basato sul suo romanzo “Le anime morte” (1842), famoso per il feroce attacco alla società. Gli autori dello spettacolo promettono “un mix di buffoneria, ricerca della verità, eccentricità, satira, e violazione delle regole comunemente accettate”. Il trailer, in effetti, sembra grottesco ma promettente.

Questa surreale “ricerca della verità” vi costerà tra i 1.000 e i 7.000 rubli (14-100 euro). I biglietti per gli spettacoli di settembre sono esauriti, ma per ottobre c’è ancora posto.

Su richiesta, chi non parla russo può essere dotato di un tablet con i sottotitoli in varie lingue. Ce ne sono venti a disposizione ed è necessario prenotare con almeno un giorno di anticipo e presentare il passaporto.

Qui trovate tutti gli spettacoli in programma al Pyotr Fomenko Workshop Theatre.

Le anime morte Gogol Center

Un’altra riduzione teatrale del classico di Gogol è messo in scena dal famoso regista teatrale e cinematografico Kirill Serebrennikov.

La sua reinterpretazione moderna non ha intaccato il capolavoro ottocentesco e per lo spettacolo del 26 settembre sono rimasti una manciata di biglietti, che costano tra i 2.500 e i 3.000 rubli (36-43 euro), ma se non vi affrettate potrebbe essere sold out. Ragione in più per non perderselo: se non conoscete il russo, potrebbe essere l’unico lavoro teatrale di Serebrennikov con sottotitoli in inglese disponibili.

Qui trovate tutti gli spettacoli in programma al Gogol Center. 

Educating Rita Teatro Majakovskij

Quelli del Met, il Moscow English Theatre, recentemente si sono potuti vantare del fatto che Lord Melvyn Bragg, un famoso conduttore e intellettuale inglese, abbia definito il loro lavoro “magnifico”.

“Educating Rita”, una commedia del 1980 di Willy Russell (tre anni dopo ne venne tratto anche un film, che nella versione italiana si intitolava “Rita, Rita, Rita”), racconta della relazione tra una parrucchiera di 26 anni e un professore universitario sulla cinquantina. Lo spettacolo sarà in scena il 7 e l’8 di ottobre e, come tutti quelli del Met, che è stato fondato nel 2103, sarà in lingua inglese. Attualmente la compagnia teatrale si esibisce sul palcoscenico del Teatro Majakovskij.

I biglietti vanno dai 1.200 ai 1.900 rubli (17-27 euro).

Qui trovate tutti gli spettacoli del Moscow English Theatre.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale