Dodici splendidi aforismi dell’attrice Faina Ranevskaja

: Yurij Somov/RIA Novosti
Se ne andava nel 1984, dopo essere stata una stella del cinema e del teatro sovietico, e averci lasciato in eredità un sacco di frasi lapidarie. Eccone dodici tra le più belle

Molti russi ricordano Faina Ranevskaja (1896-1984) come una stella del cinema sovietico degli anni Quaranta e Cinquanta. E anche come acclamata interprete teatrale. Ma era anche una donna dotata di un incredibile talento per l’aforisma, non di rado spiazzante e salace. A trent’anni dalla morte abbiamo scelto dodici tra le sue frasi più lapidarie.

Fonte: Global Look PressFonte: Global Look Press

1. È meglio essere una brava persona “che dice le parolacce”, che una sommessa, ben educata, carogna

2. Tutto quello che è piacevole in questo mondo, o fa male, o è immorale, o porta all’obesità

3. Le donne sono certamente più intelligenti. Avete mai sentito di una donna che ha perso la testa perché un uomo ha delle belle gambe?

4. La vita è troppo breve per sprecarla con diete, uomini tirchi e cattivo umore

5. Fregatene di quello che pensa la gente che ti sta intorno, e avrai una vita serena e felice

Fonte: Yurij Somov/RIA NovostiFonte: Yurij Somov/RIA Novosti

6. Le persone si creano da soli i problemi: nessuno li costringe a scegliere lavori noiosi, a sposare la persona sbagliata o a comprare scarpe scomode

7. Per ottenere successi nella vita, la donna deve possedere due qualità. Deve essere abbastanza intelligente, per piacere agli uomini stupidi, e abbastanza stupida per piacere agli uomini intelligenti

8. Molti si lamentano del loro aspetto fisico, ma nessuno del proprio cervello

9. La vita è un lungo salto dalla fica alla tomba

10. Lesbismo, omosessualità, masochismo, sadismo. Tutte queste non sono perversioni. In sostanza ci sono solo due perversioni: l’hockey su prato e la danza su ghiaccio

Fonte: ArchivioFonte: Archivio

11. Per tutta la vita ho avuto paura degli stupidi. Soprattutto delle donne stupide. Non riesci mai a chiacchierare con loro, senza scendere al loro livello

12. Da tanto non mi dicono che sono una troia. Sto perdendo popolarità

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale