Il meglio dell'arte contemporanea a Mosca

Visitatori in una galleria d’arte contemporanea di Mosca (Foto: Ramil Sitdikov / Ria Novosti)

Visitatori in una galleria d’arte contemporanea di Mosca (Foto: Ramil Sitdikov / Ria Novosti)

Musei, gallerie e centri artistici. Ecco i luoghi più interessanti, dove sono raccolte le collezioni dei migliori artisti russi e stranieri di oggi

Per lunghi anni in Unione Sovietica l’arte “non ufficiale” era vietata. Solo a partire dagli anni novanta, i musei e le gallerie della capitale si son messi al lavoro per recuperare tutto quanto si erano lasciati sfuggire. Per il fatto di essere bandita, l’arte contemporanea in Russia portava un carattere decisamente più irruente rispetto ai paesi occidentali; gli artisti russi, in particolare, hanno cercato di farsi “più santi del Papa di Roma”, più contemporanei, più attuali, infine, più avanguardia che oltre confine. E così, in generale, non c’è da stupirsi che l’arte contemporanea a Mosca sia rappresentata da centinaia di piazze pubbliche e private, in musei, gallerie e fiere. Di seguito ve ne segnaliamo alcune.

Gosudarstvennyj centr sovremennogo iskusstva – Centro statale di arte contemporanea

Nell’immediato futuro si pianifica la costruzione di un museo statale d’arte contemporanea sull’esempio del Centro statale di arte contemporanea (GSCI). Tale centro scientifico e di ricerca possiede una collezione propria di più di 1.500 lavori di 230 autori diversi. GCSI è il fondatore del concorso annuale di arte contemporanea visuale “Innovacija” come pure della biennale moscovita dell’arte giovanile che si svolgerà per la quarta volta dal 26 giugno al 10 agosto di quest’anno. Fino alla fine di giugno al GSCI avrà luogo il festival annuale di media art “VideoFocus”, dove verranno rappresentate le tendenze visuali più nuove dell’arte contemporanea russa e mondiale: arte video, arte digitale, cinematografia, arte scientifica. GCSI ha filiali in altre città della Russia: Ekaterinburg, Kaliningrad, Nižnij Novgorod, San Pietroburgo, Vladikavkaz e Tomsk dove rappresenta la principale piazza per l’arte contemporanea.

Indirizzo: ul. Zoologičeskaja, d.13, str.2

Orario: Sala esposizioni, tutti i giorni dalle 12.00 alle 20.00. Chiuso – Lunedi; Giovedì dalle 12.00 alle 21.00 

Biglietti: Intero: 150 rubli; Ridotto: 75 rubli

Giovedì ingresso libero alla sala esposizioni. Ingresso libero alla mostra nella sala piccola e alla casa Polenov.

MMSI (Moskovskij Muzej Sovremennogo Iskusstva - Museo Moscovita di Arte Contemporanea)

A Mosca, la concorrenza al GCSI la fa il Museo Moscovita di Arte Contemporanea, fondato nel 1999 sulla base della raccolta del presidente dell’Accademia Russa delle Arti, Zurab Cereteli (oltre 2.000 lavori). Oggi il museo è distribuito su quattro siti, la sua collezione presenta le principali tappe dello sviluppo dell’avanguardia. Gran parte della collezione è composta da opere di autori russi, dell’Avanguardia innanzitutto: Malevič, Chagall, Gončarova, Larionov e altri. Ci sono anche lavori di artisti stranieri: Pablo Picasso, Fernand Léger, Joan Mirò, Giorgio de Chirico, Salvador Dalì.

Il primo ricercatore della sezione fondi del MMSI, Dar’ja Polonskaja-Buslaeva ha raccontato a RBTH: “Noi collaboriamo con gli artisti contemporanei dalla Russia e partecipiamo anche a progetti internazionali di popolarizzazione dell’arte contemporanea. Parallelamente, al MMSI sono in corso sin da ora alcune mostre, ogni anno vi mostreremo senz’altro grandi progetti dall’estero. Ad esempio, fino a settembre al MMSI ci sarà una mostra imponente dedicata allo sviluppo dell’arte contemporanea tedesca”.

Indirizzo: Str. Petrovka 25

Orario: Da lunedì a Domenica: 12:00-20:00; Giovedì: 13:00-21:00

Terzo Lunedì di ogni mese - chiuso; Terza Domenica di ogni mese - ingresso libero

Biglietti: Intero: 250 rubli; Studenti:120 rubli; Ridotto: 40 rubli

 
L'altra faccia di Mosca

Garage 

Alternativa ai due più grandi siti pubblici, sorto a Mosca nel 2008, il miliardario russo Roman Abramovič e la sua compagna Dar’ja Žukova hanno aperto il centro di cultura contemporanea “Garage” nell’edificio di un vecchio deposito degli autobus degli anni venti. Ora, l’area principale si trova nel parco Gorkij (Central’nyj Park Kul’tury i otdycha). L’architetto giapponese Shigeru Ban ha progettato un padiglione temporaneo, mentre col tempo nel parco comparirà l’edificio permanente del “Garage”, il cui concetto è frutto della collaborazione con l’OMA (Office for Metropolitan Architecture) dell’architetto Rem Koolhaas. Di recente il centro è stato ribattezzato Museo dell’arte contemporanea. Oggi al “Garage” è in corso la nota mostra “Do it”, già ospitata in diversi paesi, in occasione della quale saranno gli spettatori stessi a creare opere artistiche servendosi delle istruzioni date dagli artisti in persona. Uno dei curatori  della mostra e direttore della sezione educativa Anastasija Mitjušina commenta: “Garage” è un museo risoluto, un istituzione-ricercatrice, un istituzione-sperimentatrice. Noi realizziamo e sviluppiamo progetti innovativi rispetto il contesto russo, inusuali tanto per lo spettatore russo, quanto per gli artisti”. 

Indirizzo: ul. Krymskij Val, 9, pagina 45 (Padiglione all’interno del parco Gorkij)

Orario: Da lunedì a giovedì: 11.00-21.00; Da venerdì a sabato: 11:00 - 22:00

Biglietti: Ingresso - 300 rubli 

Vinzavod 

Oltre che nei musei, l'arte contemporanea nella capitale russa viene esposta e venduta in decine di gallerie. Un grande art-cluster ha trovato sede sul territorio di un'ex fabbrica di birra del IX secolo, dove in epoca sovietica c’erano impianti vinicoli. Oggi al Vinzavod ci sono dieci gallerie di arte contemporanea, fra le quali le più grandi XL, Ridžina, Ajdan, la galleria Marat Gel’man.

Indirizzo:4 ° Syromjatničeskij per.,  str. 6Orario: Dalle 12:00 alle 20:00

Biglietti: In varie gallerie differenti prezzi dei biglietti

Il prezzo varia a seconda delle gallerie, l’ingresso in alcune di esse è gratuito. 

Centro di fotografia “fratelli Lumiére” e MOMA

Un’altra piattaforma che riunisce diverse gallerie si trova sul territorio della ex-fabbrica dolciaria “Krasnyj Oktjabr’” (Ottobre rosso). Lì in particolare si trova il centro di fotografia “Fratelli Lumiére”. Attualmente, a Mosca sono solo alcune le gallerie che si occupano di fotografia contemporanea. La principale area dedicata alla fotografia contemporanea si trova in via Ostoženka, il museo d’arte multimediale lì situato si è sviluppato sulla base della casa della fotografia di Mosca . Al giorno d’oggi il museo ospita non solo mostre fotografiche, ma si occupa anche di progetti in altre sfere artistiche. Nel suo arsenale ci sono anche la fotobiennale, il concorso di fotografia e la scuola di fotografia.

Indirizzo:Bolotnaja Naberežnaja, dom 3, str.1

Orario:Dalle 11.00 alle 19.00; Lunedì - chiuso

Biglietti: Il prezzo del biglietto varia a seconda della mostra

Art-Moskva

Oltre ai luoghi espositivi permanenti di arte contemporanea ogni anno si può visitare la mostra d’arte Art-Moskva che si svolge nella Casa entrale degli Artisti (la prossima è tra il 17-21 settembre 2014). La mostra unisce decine di gallerie russe e straniere. Gli spettatori hanno la possibilità di vedere praticamente l’intero spettro artistico proposto dalle gallerie moscovite.

L’avvenimento più importante, sotto l’egida del quale si riunisce la maggior parte delle piazze private e pubbliche cittadine occorre una volta ogni due anni. La biennale moscovita dell’arte contemporanea, per il momento, per dimensioni continua a cedere il passo ai suoi colleghi stranieri e, sebbene nel corso del mese della biennale sia possibile vedere una moltitudine di lavori interessanti, il ruolo di progetto principale lo ricopre sempre il curatore ospite di livello mondiale. La prossima biennale avrà luogo nel 2015.

Indirizzo: Krymskij val, 10, Central’nyj Dom Khudožnika

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta