Cotoletta alla Pozharskij: quando la carne si veste di gustosa croccantezza

Viktoria Drej
Questa ricetta aveva deliziato il palato dello zar Nicola I durante un viaggio da Mosca a San Pietroburgo. E viene servita ancora adesso sulle tavole russe. Ecco la ricetta

Le cotolette - o polpettine di carne macinata - sono tra i piatti più amati nella tradizione culinaria russa. Esistono molte ricette e infinite varianti di preparazione. La cotoletta russa per eccellenza è la “Pozharskij”, fatta con un macinato di pollo tritato. Il piatto è noto dalla prima metà del XIX secolo circa, da quando l'imperatore Nicola I lo assaggiò nella taverna della famiglia Pozharskij, durante un viaggio da Mosca a San Pietroburgo. 

Ci sono alcuni dettagli che rendono le cotolette alla Pozharskij assolutamente uniche: in primo luogo, invece di ricoprire le cotolette con pan grattato, vengono avvolte da uno strato di cubetti di pane croccanti: un segreto che rende il piatto sfizioso all’esterno e morbido all’interno. 

Inoltre, a differenza di molte altre ricette, questo piatto non prevede l’uso di aglio né di cipolla. Infine, la ciliegina sulla torta è resa dall’aggiunta di una noce di burro all’ammollo di pane e latte, che vi servirà per realizzare la base della carne macinata. A proposito, l’assenza di cipolla rende le cotolette alla Pozharskij totalmente adatte ai bambini e ai palati più delicati.

E per finire, le cotolette richiedono una cottura in due fasi: prima vengono rosolate in padella, e poi messe in forno. E anche se ci vuole un po' di tempo, il risultato vale ogni singolo minuto!

Ingredienti:

  • 500 gr di petto di pollo
  • 100 gr di pane bianco + 100 gr per il rivestimento
  • 70 ml di crema (20-35% di grasso)
  • 50 ml di latte
  • 50 gr di burro + 20 gr per friggere
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • sale
  • pepe macinato
  • olio vegetale per friggere

Preparazione: 

Iniziate con la base di carne macinata: prendete metà del pane bianco, togliete la crosta e mescolatelo con il latte; quindi mettetelo da parte per un minuto. 

Passate il petto di pollo in un tritacarne, poi aggiungete il pane mescolato col latte e ripassate il tutto nel tritacarne. 

Aggiungete al composto di carne e pane una noce di burro, un generoso pizzico di sale, pepe macinato e zucchero. Lavoratelo e mescolatelo energicamente con le mani per almeno 5 minuti, poi copritelo con un pezzo di pellicola da cucina e lasciatelo riposare in frigorifero per mezz'ora.

Nel frattempo, preparate il caratteristico rivestimento. Rimuovete la crosta della seconda metà del pane e tagliatelo a dadini. Trasferite i cubetti di pane su una teglia e asciugateli in forno per 10 minuti a 150°C, in modo da ottenere dei piccoli crostini. Una volta pronti, lasciateli raffreddare completamente.

Passate ora alla modellatura delle cotolette: bagnate le mani con acqua fredda, prendete una manciata di impasto di carne, copritelo delicatamente con i crostini di pane e formate un ovale dai bordi leggermente appuntiti. Ripetete l'operazione fino a quando non avrete esaurito tutta la carne tritata.

Friggete le cotolette su una miscela di olio vegetale e burro per 3-4 minuti su ogni lato, fino a ottenere una superficie dorata e croccante. Fate attenzione perché la superficie dei crostini brucia velocemente, quindi assicuratevi di friggerli a fuoco medio e non per troppo tempo.

Trasferite le cotolette su una teglia e mettetele in forno per 15-20 minuti a 180°C. Servitele calde con il vostro contorno preferito.

Priyatnogo appetita!



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie