I migliori ristoranti giapponesi, cinesi, coreani, vietnamiti e indiani di Mosca

Bổ
A consigliarli, e a dare il timbro di garanzia, sono gli stessi cittadini asiatici di quei Paesi, che si trovano nella capitale russa per turismo o per lavoro

Cucina giapponese

1. [Ku:]

Per un autentico ramen (noodle in brodo), andate in uno dei ristoranti della catena [Ku:] Ramen Izakaya Bar, aperti dal ristoratore di Novosibirsk Denis Ivanov e da sua moglie, la giapponese Chizuko Sirahama, che è anche la concept chef e si assume la responsabilità personale per l’autenticità della ricetta.

“Questo è l’unico ristorante di Mosca in cui il gusto del ramen è simile all’originale giapponese”, ci dice il giapponese Maruyama Kanako.

Per orientarsi: Il ramen più leggero, il gyu sio, con brodo di manzo e lingua costa 580 rubli [7,95 euro] e il tonkotsu ramen, più ricco, 680 rubli [9,30 euro].

Conto medio: 1000-1500 rubli (13,70-20,50 euro)

Indirizzi: Ulitsa (via) Smolenskaja 8; Ulitsa (via) Bolshaja Gruzinskaja 69; Presnenskaja naberezhnaja (lungofiume) 10/2; Ulitsa (via) Lesnaja 20 (corner all’interno del “Depo”)

Sul web:Sito in inglese e russo 

***

2. J’PAN

Caffè giapponese da tutti i giorni con una moderna cucina urbana, che non sarebbe fuori posto in una strada trafficata di Tokyo. Il nome, oltre a richiamare il nome del Paese asiatico è un gioco di parole (“pan” in inglese significa “padella” e in giapponese “panino”).

“Al J’PAN vale la pena provare lo street food giapponese: biscotti taiyaki a forma di pesce e pancake okonomiyaki”, afferma Ksenia Akhlebinskaja, studiosa di Giappone.

Il menù è stato sviluppato da esperti giapponesi, tra cui il famoso pasticcere Mai Ikeda. Il Cheesecake giapponese (200 rubli; 2,75 euro) con la sua unica texture ariosa, per esempio, viene prodotto qui tre volte al giorno, quindi è sempre fresco.

Conto medio: 800-1500 rubli (11-20,50 euro)

Indirizzi:Trùbnaja ulitsa (via) 21; Lesnàja ulitsa 20 edif. 3 (corner all’interno del “Depo”)

Sul web:Instagram in russo

***

3. Matsuya

Recentemente, la famosa catena di fast food giapponese ha aperto il suo primo punto vendita a Mosca, e se le cose vanno bene, decine di altri apriranno in tutta la Russia. La notizia ha già entusiasmato la comunità giapponese della capitale.

I proprietari e gli chef sono tutti giapponesi, ma i prezzi sono popolari e confrontabili con altri locali nipponici gestiti da russi. Una porzione media di gumesi (zuppa e una ciotola di riso con pezzi di manzo tagliati sottili), un pranzo di lavoro tradizionale in Giappone, costa solo 250 rubli (3,40 euro). Il “tonkatsu teishoku” (zuppa, riso con cotoletta di maiale impanata e insalata) costa 490 rubli (6,70 euro).

Conto medio: 700-1500 rubli (9,60-20,50 euro)

Indirizzo: Sushchjovskaja ulitsa (via) 27 edif. 2

Sul web: Sito in russo e giapponese 

***

Cucina coreana

4. Belyj Zhuravl 

Questo ristorante con cucina di Seoul e nome russo (si traduce “La gru bianca”) è sempre pieno di commensali di aziende sudcoreane con sede a Mosca, che lodano la qualità del posto. Lo chef, anche lui originario della Corea del Sud, è noto per le sue specialità. Potete ordinare certi di non rimanere delusi: la zuppa di nervetti di manzo toganitan (700 rubli; 9,60 euro) e il kimchi con maiale e tubu (tofu) (1.200 rubli; 16,40 euro).

“Questo è uno dei ristoranti coreani più autentici di Mosca dove puoi sempre mangiare kimchi di buona qualità”, afferma il cittadino russo di etnia coreana Nikolaj Kim. Veniamo sempre qui per una cena in famiglia una volta al mese o due. È vero, non è un posto dove andare tutti i giorni, perché è piuttosto costoso, ma la qualità corrisponde al prezzo”.

Conto medio: 1500 rubli (20,50 euro)

Indirizzo: Frunzenskaja naberezhnaja (lungofiume) 14

Sul web:Sito in russo 

***

5. Pyongyang Koryo

Il Koryo, è un ristorante di cucina tipica di Pyongyang, e offre più di 150 piatti nazionali coreani, tra cui i tradizionali noodle freddi (da 300 rubli, 4,10 euro) e il kimchi (da 180 rubli, 2,45 euro), con opzioni piccanti e non troppo piccanti.

Qui il personale proviene dalla Corea del Nord e l’atmosfera speciale è creata, tra l’altro, da concerti nordcoreani, di solito mostrati in TV.

Conto medio: da 1.000 rubli (13,65 euro)

Indirizzo: Ulitsa (via) Ordzhonikidze 11 edif. 9

Sul web: Sito in russo e coreano 

***

Cucina cinese

6. Staryj Sychuan

Questo ristorante, che un tempo si chiamava Druzhba (amicizia) e poi è stato ribattezzato Staryj Sychuan (“Antico Sichuan“), è attivo a Mosca da molto tempo. Le porzioni sono grandi e i prezzi ragionevoli. La gran parte dei clienti è composta da cinesi. La zuppa Xihu (brodo con piccoli pezzi di manzo e frittata) qui costa 200 rubli (2,75 euro) per porzione, mentre il piatto forte del ristorante: la carpa fritta con verdure in brodo piccante alla maniera del Sichuan (600 grammi) costa 1.800 rubli (24,60 euro). Nonostante costi cara, va a ruba.

Conto medio: 1.000-1500 rubli (13,65-20,50 euro)

Indirizzi: Lubjanskij prospekt (corso) 25 edif.2; Prospekt (corso) Vernadskogo 93

Sul web:Sito in russo 

***

7. Kitajskie Novosti

Il design degli interni di questa catena di ristoranti (il cui nome si traduce dal russo come “Notizie cinesi”) è modellato sulle strade di una moderna città cinese, e le insegne luminose sono arrivate qui direttamente da Hong Kong. La piccantezza e le dimensioni delle porzioni sono state leggermente adattate ai gusti europei, ma qui ci sono anche frequenti visitatori cinesi. Soprattutto, i clienti cantano le lodi del pollo croccante con ananas in salsa agrodolce (440 rubli; 6 euro) e del wonton di maiale (370 rubli; 5,05 euro).

Conto medio: 1.000-1.200 rubli (13,65-16,40 euro)

Indirizzi: Profsojuznaja ulitsa (via) 126 edif.3; Ulitsa (via) Spiridonovka 25/20 edif.1; Ulitsa (via) Novyj Arbat 17; Bratislavskaja ulitsa (via) 27 edif. 1

Sul web:Sito in russo 

***

8. Tri Mudretsà

Potrebbe sembrare che una visita a questo ristorante (il cui nome si traduce dal russo come “I tre saggi”) sia obbligatoria per tutti i turisti cinesi a Mosca, dato il numero di autobus fuori dall’ingresso. All’interno, clienti possono godere di una semplice impostazione in stile cinese. Il menù comprende carne di manzo alla maniera del Sichuan, zuppa piccante e acida e, naturalmente, frutta caramellata. I prezzi possono sembrare gonfiati (da 500 rubli, 6,80 euro, per piatto), ma le porzioni non sono piccole.

Conto medio:1.000-1.500 (13,65-20,50 euro)

Indirizzo: Spartakovskaja Ploshchad (piazza) 1/7 edif. 1A

Sul web:Facebook in russo  

***

Cucina vietnamita

9. Bổ

Per un’enorme porzione di pho bo (zuppa di manzo e noodle) che basta per due persone, o un delizioso frullato di mango, andate in uno dei caffè Bổ, situato nei principali centri commerciali di Mosca (Mercato Danilovskij, Balchug, Depo, ecc.). L’autentico street food qui è preparato da un team di chef vietnamiti che sicuramente sanno come fare involtini con maiale e gamberetti economici e squisiti (100 rubli, 1,35 euro). Il servizio è rapido, paragonabile a qualsiasi fast food, quindi potete andare lì anche in pausa pranzo.

Conto medio: 350-700 rubli (4,80-9,60 euro)

Indirizzi:“Mercato Danilovskij”, Ulitsa (via) Mytnaja 7; “StrEat”, Ulitsa (via) Leninskaja Sloboda 26; “Balchug”, Ulitsa (via) Balchug 5; “Gorky Park”, Ulitsa (via) Krimskij Val 9; “VdnKh”, food court vicino al Padiglione “Cultura”; “Mercato Bratislavskij”, Mjachkovskij Boulevard 3A; “Depo”, Lesnaja ulitsa (via) 20 edif. 3; “Mercato Bagrationovskij”, Barklaja ulitsa (via) 10; “Eat Market Factory”, Vjatskaja ulitsa (via) 27 edif. 7; “Degustator”, Torre della Federazione, 1º piano, Presnenskaja Naberezhnaja (lungofiume) 12

Sul web:Facebook in russo 

***

Cucina indiana

10. Khajurao

Questo ristorante prende il nome dal complesso di templi medievali induisti e giainisti dell’India centrale (secondo solo al Taj Mahal per numero di visitatori). Repliche di bassorilievi con immagini di scene d’amore tratte da questi monumenti adornano le pareti del locale moscovita. Ma il ristorante è famoso non tanto per i suoi interni quanto per il suo forno di terracotta e per i piatti che vi vengono cucinati: trota, pollo marinato con spezie indiane, focacce con vari ripieni, ecc. I piatti piccanti indiani sono adattati al gusto russo, ma possono sempre essere serviti secondo la ricetta originale. La clientela abituale comprende i diplomatici dell’ambasciata indiana.

Conto medio: 2.000 rubli (27,20 euro)

Indirizzo: Shmitovskij prospekt (corso) 14

Sul web:Sito in russo 

Non solo cucina russa: perché non fare un salto all’uzbeko o al georgiano stasera? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie