Semolino, frutta secca e fantasia: la kasha diventa dessert con il porridge Guryev amato dallo zar

Viktoria Drej
Questo dolce gustoso e originale, a base di semolino e bacche a scelta, può rivoluzionare la vostra idea di kasha. Anche Alessandro III ne andava matto

Il porridge (kasha, in russo) è spesso associato all’idea di una sana e consistente colazione. Ma con un tocco di creatività e fantasia può trasformarsi in un delizioso dessert: la combinazione tra semolino, noci, bacche e latte cotto caramellato vi permetterà di portare in tavola un dolce gustoso e originale. 

Si ritiene che la kasha Guryev sia stata preparata per la prima volta nel XIX secolo da Zakhar Kuzmin, un cuoco serbo che lavorava presso il ministro delle Finanze Dmitry Guryev. Il piatto divenne talmente popolare che anche lo zar Alessandro III se ne innamorò. A tal proposito, si narra che l’imperatore stesse mangiando proprio la kasha Guryev nel vagone ristorante del treno quando fu vittima di un terribile incidente ferroviario nel 1888.

Si tratta di un dolce semplice e abbastanza veloce da preparare, dalla consistenza tenera e cremosa. Fate semplicemente attenzione che non si formino grumi al momento di cuocere il porridge... e il risultato sarà semplicemente un capolavoro culinario! 

Ingredienti:

  • 1 litro di latte
  • 3 cucchiai di semolino
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 50 gr di noccioline
  • 50 gr di burro
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato
  • 1 cucchiaio di semi di papavero
  • Marmellata di ribes nero
  • Frutta secca
  • Un pizzico di sale

Preparazione: 

Versate mezzo litro di latte in una pirofila sufficientemente ampia e cuocetelo in forno a 200°C finché sulla superficie non si sarà formata una densa pellicola. A questo punto toglietelo dal forno e rimuovete con cura la pellicola. 

Ripete lo stesso processo fino ad esaurimento del latte. Ora avrete una discreta quantità di “pellicine” di latte caramellato da utilizzare per il vostro porridge.

A questo punto preparate il porridge: versate l’altra metà del latte in una padella, aggiungete il semolino, lo zucchero, lo zucchero vanigliato e il sale. Portate a ebollizione, mescolando in continuazione per evitare che il porridge si attacchi e che si formino grumi. Dopo qualche minuto il composto inizierà ad addensarsi. Toglietelo dal fuoco, aggiungete metà burro e separate il porridge in due parti uguali. In una metà aggiungete i semi di papavero, mescolate bene.

Ora passate alla marmellata di ribes nero, che potrete facilmente preparare utilizzando del ribes nero surgelato: aggiungete due cucchiai di zucchero e cucinatelo in un pentolino. Lasciatelo bollire per 5 minuti e poi fatelo raffreddare completamente. Potete utilizzare il ribes nero o altre bacche a piacere.

A questo punto è giunto il momento di passare alla creazione del vostro dessert: stendete un primo strato di porridge con i semi di papavero, aggiungete uno strato di pellicola di latte, coprite con un cucchiaio di marmellata e cospargete un po’ di frutta secca e noccioline tritate.

Quindi aggiungete uno strato di porridge alla vaniglia, un paio di pezzettini di burro e completate con altre noci tritate e un cucchiaio di miele.

Cucinate il porridge Guryev in forno a 180°C per 20-25 minuti e servitelo caldo. Priyatnogo appetita!

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie