Pollo arrosto e “nikolashka”: i piatti preferiti dell’ultimo zar

Vostock-Photo
Nicola II preferiva una cucina semplice e leggera. Nel suo menu non mancavano le zuppe e piatti a base di carne. Senza dimenticare quel leggendario drink che andava bevuto tutto d’un fiato dopo un bicchierino di cognac

Il palato dell’ultimo zar non era esattamente ciò che si definirebbe un palato altamente sopraffino. Nonostante potesse permettersi qualsiasi tipo di lusso in cucina, Nicola II (1868-1918) preferiva i piatti semplici, meglio se a base di pollo. Sulla sua tavola difficilmente apparivano dolci o quiches: si limitava ai biscotti in stile inglese. 

Abitudini da zar a tavola

Bisogna comunque riconoscere che Nicola II amava lo sport e teneva molto alla sua salute. Non c’è da stupirsi quindi che preferisse piatti leggeri, facili da digerire. Nella sua dieta erano molto presenti le zuppe, come lo shchi o l’ukha. Inoltre amava condire i propri piatti con pepe e alloro e prediligeva i prodotti freschi.

La "Nikolashka"

Qualsiasi storia che riguardi le abitudini alimentari dello zar Nicola II non può non tenere in considerazione la storia di “nikolashka”, una bevanda il cui nome trae origine ovviamente dallo stesso zar. Si trattava di un drink molto popolare tra gli ufficiali di guardia di Nicola II e, secondo la leggenda, la ricetta sarebbe stata inventata dallo zar in persona. 

La “nikolashka” non era altro che un caffè con zucchero e limone, che veniva bevuto tutto d’un fiato dopo un bicchierino di cognac.

Pollo arrosto

Oltre a essere gustoso e nutritivo, questo piatto è molto semplice da preparare, così come la maggior parte dei piatti amati dall’ultimo zar. È ideale per una cena in famiglia e si possono cucinare tutte le parti del pollo: ali, petto, muscoli... Originariamente veniva cotto in una stufa, ma per questa ricetta terremo in considerazione una cottura al forno a una temperatura del 175 ºC per circa 20-25 minuti.

Ingredienti:

  • 500 gr di carne di pollo
  • 6 patate
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di farina
  • 3 cucchiai di olio
  • 3 bicchierini di acqua
  • Aglio, sale e pepe q.b.

Metodo di preparazione:

1 Sbucciate la cipolla, le patate e la carota e tagliate il tutto a fettine. Portate l’acqua a ebollizione. Tagliate la carne di pollo a pezzi dopo averla asciugata.

2 Su una padella mettete un filo d’olio e fatelo riscaldare. Ora aggiungete la carne insieme alla cipolla e alla carota. Aggiungere sale, pepe e altre spezie a piacere. Cucinare per cinque minuti fino a quando la carne assumerà una colorazione marrone.

3 Aggiungete la farina e poi rimuovetela dalla carne. Cucinate la carne altri cinque minuti.

4 Aggiungete le patate e mescolatele con la carne. Aggiungete acqua bollente al tutto. Coprite la padella con un coperchio e lasciate cucinare a fuoco lento finché le patate saranno pronte.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale