Alla scoperta di Derbent, città di fascino e storia

Dal 9 febbraio 2016 una mostra al Centro Russo di Scienza e Cultura di Roma celebra i duemila anni della città del Daghestan

Situata nella Russia meridionale, nella Repubblica autonoma del Daghestan, Derbent è una delle città più antiche del Paese. E ha da poco compiuto duemila anni. A partire dal mese di settembre, questo anniversario viene celebrato con una mostra fotografica itinerante, inaugurata a Mosca e poi giunta a Velikij Novgorod. L’esposizione è quindi stata allestita a Yaroslavl e Kronshtadt, città gemellata con Derbent.

La mostra è stata pensata per far conoscere al pubblico la varietà di popoli ed etnie che vivono nella Federazione Russa, la loro cultura e le loro traduzioni, in un percorso di tolleranza per ridurre i pregiudizi e gli stereotipi.

Le fotografie sono state scattate tra il 2014 e il 2015 e sono frutto di numerose spedizioni dei migliori fotografi russi nella città di Derbent, che hanno cercato di ritrarre momenti di vita quotidiana nella città.

L'itinerario proposto inizia con immagini che ritraggono la città all’alba, per poi passare agli attimi salienti della giornata e ai paesaggi notturni, accompagnando gli spettatori in un viaggio virtuale lungo le antiche vie del luogo. Nelle fotografie, la ricchezza culturale e multietnica del territorio emerge dalla sua profondità storica e temporale. Patrimonio, paesaggio, tradizione e creatività: questi sono i valori unici trasmessi attraverso le immagini di grandi artisti.

L’esposizione, a cura di Rafail Fainberg, è stata ideata e voluta dall’Associazione regionale per il dialogo tra religioni e culture “Faccia a faccia” con il patrocinio della Fondazione nazionale dell’ebraismo per la rinascita delle tradizioni.

La mostra giungerà quindi a Roma dove verrà inaugurata nelle sale del Centro Russo di Scienza e Cultura (Piazza Cairoli 6) il 9 febbraio 2016 alle 19.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta