Uomini e destini. La Russia nella Prima Guerra Mondiale

Dal 1° maggio al 28 giugno 2015, nel Forte di Fortezza di Bolzano si terrà una mostra dedicata al conflitto, con manufatti originali e riproduzioni di opere provenienti dal Museo Centrale Statale di Storia Contemporanea della Russia

Nell’ambito del progetto “Pagine sconosciute della Grande guerra: la memoria tirolese”, il Centro Russo Borodina di Merano (Bolzano), insieme alla Direzione dei programmi internazionali, presenta la mostra “Uomini e destini. La Russia nella Prima Guerra Mondiale”.

La mostra propone manufatti originali e riproduzioni di opere provenienti dal Museo Centrale Statale di Storia Contemporanea della Russia e da importanti collezioni private.

Gli oggetti in mostra sono legati a singole storie private. L’esibizione propone quindi la visione di una guerra personalizzata, facendo conoscere i volti e i destini di coloro che hanno partecipato attivamente e in prima persona al conflitto mondiale.

Oltre alle quattro sezioni tematiche “Scene e ritratti”, “La vita al fronte”, “Immagini della solidarietà” e “Lo sguardo della satira”,  la mostra propone una sezione dedicata al progetto internazionale “Pagine sconosciute della Grande Guerra: la memoria tirolese (2012-2018)”, appoggiato dal Centro Russo Borodina di Merano in collaborazione con diversi partner. Particolare attenzione è stata data alle problematiche di natura umanitaria, tra cui la situazione dei prigionieri di guerra in Alto Adige. 

Scopo della mostra è destare l’interesse verso la storia, preservare e consolidare la memoria legata ai fatti storici, alle gesta eroiche e agli uomini coinvolti nella Prima Guerra Mondiale.

L’esposizione si terrà nel Forte di Fortezza dal 1° maggio al 28 giugno 2015.

Orario d’apertura: Martedì – Domenica, 10-18. Lunedì chiuso

Per maggiori informazioni:
Centro Russo Borodina di Merano
Tel. +39 0473 235976/+39336777126/+39 3355439583
info@borodinacr.it
www.borodinacr.it

www.franzensfeste.info

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta