South Stream, a Milano per il futuro dell'energia

Il 27 settembre 2013 un incontro per fare chiarezza sulla realizzazione del progetto e sulla collaborazione tra Europa e Russia in materia di gas

Secondo le previsioni, entro il 2030 il fabbisogno di gas naturale in Europa aumenterà del 25 per cento. L’80 per cento, molto probabilmente, verrà importato. Sarà dedicato all’importazione di gas in Europa e alla realizzazione del gasdotto South Stream l’incontro “South Stream: Evolution of a pipeline”, che si terrà il 27 settembre 2013 alle 9.30 alla Fiera di Milano (Piazzale Carlo Magno, 1).

Dopo una breve introduzione da parte di H. Rick Gill, managing director Natural Gas Europe e di Maurizio Lupi, ministro italiano dei Trasporti e delle Infrastrutture, il dibattito si soffermerà sull’impatto di questo progetto sull’economia italiana, sulla collaborazione tra la Russia e l’Europa e il ruolo del Belpaese nella realizzazione del gasdotto.

All'incontro parteciperanno Gianni Pittella, vicepresidente del Parlamento Europeo, Chris Halliwell, Senior Manager Environ, Anatoly Yanovsky, vice ministro russo dell'Energia e molti altri ancora.

Per maggiori informazioni:
www.naturalgaseurope.com
rsvp@gasdialogues.com 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta