Verona più vicina a Kazan

Stanno nascendo nuove sinergie tra la città veneta e la capitale della regione russa del Tatarstan. Si ipotizza anche lo studio di nuove rotte aeree verso la Federazione

Verona più vicina alla Russia. La città veneta sta infatti tessendo nuovi rapporti con Kazan, capitale della regione russa del Tatarstan, tra i fiumi Volga e Kazanka.

Terza città della Federazione, forte di un ateneo che conta 37mila studenti e grossi poli industriali, la città di Kazan ha stretto una sinergia con Verona per intensificare gli scambi commerciali e i rapporti economici.

Il sindaco di Verona Flavio Tosi, insieme ai presidenti della Camera di Commercio e dell'Aeroporto Catullo, oltre ad altre figure istituzionali e al console onorario della Federazione Russa a Verona Antonio Fallico, si è recato in viaggio a Kazan per concretizzare la collaborazione tra i due centri.

Il viaggio, che potrebbe spalancare le porte a nuove tratte aeree Verona-Russia, è stato definito da Tosi un’opportunità per aprire nuove prospettive di collaborazione economica e artistica.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta