Cani da sicurezza

Foto: Photoxpress

Foto: Photoxpress

Esemplari creati in laboratorio per fiutare esplosivi e droga vengono utilizzati negli aeroporti russi. Razza a metà tra sciacallo e Laika siberiano

Non è la descrizione di un artefatto di un romanzo fantascientifico, bensì un’invenzione genuina di un biologo russo, che ha creato un ibrido tra un cane Laika siberiano e uno sciacallo.

 

“In natura, l’animale selvatico con l’olfatto più sviluppato è lo sciacallo, un mammifero subtropicale, che può vivere a temperature superiori ai 40 gradi centigradi. I Laika siberiani, invece, sopportano temperature fino a 70 gradi sottozero. Il risultato è un ibrido che può lavorare in qualsiasi condizione. Fiuta tutto ciò che gli è stato insegnato a individuare: siano esplosivi, armi o droghe. È come un cane ma con le capacità amplificate”, spiega il celebre scienziato russo Klim Sulimov.

 

Ciò nonostante, l’olfatto primigenio di questo incrocio non potrebbe garantire di per sé la riuscita di operazioni complesse come l’individuazione di droghe o bombe. Le capacità, donategli dalla natura, richiedono un lungo addestramento, al termine del quale, gli animali sono pronti a fiutare qualsiasi tipo di “minaccia”, che riconoscono dall’odore.

 

Queste qualità li hanno resi un elemento di sicurezza insostituibile in determinate circostanze. Sono necessari, ad esempio, negli aeroporti, dove transitano centinaia di migliaia di persone con le proprie valigie e tonnellate di carico. La compagnia aerea russa Aeroflot è stata la prima a impiegare, in modo permanente, questi quadrupedi, metà cane, metà sciacallo, nei propri sistemi di controllo.

 

“Al giorno d’oggi, le compagnie aeree di tutto il mondo sono giunte alla conclusione che i cani sono un eccellente elemento di sicurezza, per le loro caratteristiche e il loro prezzo. Prevengono realmente le minacce. Inoltre, come ciascuno di noi si può ricordare dall’infanzia, quando vedevamo che in un altro giardino c’era un cane, non ci entravamo”, puntualizza Azat Zaripov, sottocapo della sicurezza di Aeroflot.  

 

Franz Kafka, uno degli scrittori più apprezzati ed enigmatici del XX secolo, scrisse in uno dei suoi romanzi: “Ogni conoscenza, la totalità di ogni domanda e di ogni risposta, è contenuta nel cane”. Anche se non si può sapere che cosa avrebbe detto l’autore nel vedere questi ibridi, ciò che è certo è che il sangue di sciacallo ha solo moltiplicato la quantità e la qualità delle risposte che questi animali possono dare alle domande, o meglio alle sfide, più attuali.  

 

Articolo originale su RT.com

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta