Come divertirsi in inverno

Foto: Lori/Legiomedia

Foto: Lori/Legiomedia

Dieci attività da fare in Russia nella stagione più fredda, ma anche più festosa, dell'anno

Dal Moscow News, una lista di attività per assaporare al meglio la stagione più festiva dell’anno.

Festeggiare!

 In Russia l’inverno è considerato un momento in cui lasciarsi andare. Con due Natali, due Capodanni, la Giornata dell’uomo russo (il 23 febbraio) e la Maslenitsa, la stagione offre molte occasioni per festeggiare. E se consideriamo che in occasione del Capodanno il governo russo ha generosamente offerto ai suoi cittadini dieci giorni di vacanza, festeggiare è praticamente un dovere patriottico.

Un pomeriggio alla banya

Dopo dieci giorni di bisboccia, superata la sbornia, il modo migliore per lasciarsi alle spalle gli eccessi di cibo e di alcool è di recarsi alla banya per un bagno di vapore. Un’esperienza che aiuta ad apprezzare al meglio il film “Ironiya Sudby”, un classico di questo periodo, soprattutto se uscendo dalla banya doveste accorgervi di trovarvi nella città sbagliata!

Sport invernali

Le rigide temperature invernali rendono questa stagione il momento ideale per divertirsi sulla neve e sul ghiaccio. E anche se a Mosca le piste di pattinaggio e gli impianti sciistici abbondano, non trascurate i parchi cittadini, che in questo periodo sono il luogo ideale per lasciarsi andare a una battaglia di palle di neve. Se invece non avete alcuna voglia di scalmanarvi, lasciate che a correre siano gli altri e assicuratevi un posto a sedere in uno dei tre maggiori stadi da hockey della città. Al Khl la stagione ordinaria si conclude alla fine di febbraio, ma subito dopo iniziano gli avvincenti play-off.

Un giro tra le strade vuote per ammirare gli addobbi

Nei primi giorni del nuovo anno le strade di Mosca misteriosamente si svuotano: la gente è fuori per le vacanze, o forse a casa che si riposa dopo giorni di stravizi. In ogni caso, è il momento giusto per prendere la macchina e fare un giro in città per ammirarne le bellezze e godere delle suggestive decorazioni.

Una passeggiata nel parco

La recente pioggia gelata ha portato scompiglio negli aeroporti, ma chi non aveva in programma di volare da qualche parte ed è invece rimasto a terra si può godere lo spettacolo degli alberi rivestiti dal ghiaccio, come in una favola di Hans Christian Andersen. Quale modo migliore di godere dell’inverno, che di ammirare le sculture di ghiaccio e trascorre qualche ora all’aria aperta?

Andare al cinema

Per chi proprio non ama il freddo, esiste sempre l’opzione cinema. Solitamente, durante il periodo natalizio, non c’è che l’imbarazzo della scelta, in quanto le sale propongono gli ultimi successi internazionali, futuri candidati agli Oscar.

Fare un pupazzo di neve

La realizzazione di un omino di neve rappresenta un passatempo irrinunciabile ed estremamente diffuso in tutti quei Paesi che hanno la fortuna di conoscere degli inverni molto nevosi. Il pupazzo può essere personalizzato tramite l’aggiunta di sciarpe o di oggetti da tenere in mano; ad esempio, se il vostro omino è una donnina, si può farle dono di un bicchiere da Martini, in stile Anna Chapman. Il divertimento è assicurato per tutti. E con le giuste temperature, la vostra scultura continuerà a diffondere il buon umore per molti giorni.

Un giro sulla troika

I russi, si dice, amano la velocità e l’inverno è il periodo ideale per fare un giro del parco su una troika: la tradizionale slitta russa, trainata da tre cavalli. Divertimento garantito, con tanto di campanelli!

Un tuffo da brivido

Il 19 gennaio si festeggia il Kreshcheniye, l’Epifania ortodossa nonché solitamente uno dei giorni più freddi dell’anno. In questa occasione è tradizione fare il bagno in uno dei tanti laghetti e fiumi ghiacciati della città: basta fare un buco nella superficie ghiacciata e oplà! L’attività è riservata ai più audaci, che una volta usciti potranno riscaldarsi bevendo un bicchierino di vodka.

Accoccolarsi accanto alla finestra con un libro

E per finire, un classico: restarsene a casa a leggere. Cosa c’è di meglio da fare quando le giornate sono troppo fredde, buie o ventose per uscire, e non si ha voglia di socializzare?

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta