Russi in arrampicata libera a Milano

Dal 14 al 17 aprile una numerosa delegazione dalla Federazione parteciperà al Milan Climbing 2011, prima tappa della Coppa del Mondo di climbing.

Arena Civica di Milano invasa dai russi impegnati nella Milan Climbing 2011, la prima tappa del circuito internazionale per l’assegnazione della Coppa del Mondo di arrampicata sportiva. Sono, infatti, 32 gli atleti (la delegazione più numerosa) che gareggeranno per la Federazione nelle due discipline di arrampicata sportiva, Speed e Boulder, sia maschile che femminile, nella kermesse organizzata a Milano, nel cuore del Parco Sempione, dal 14 al 17 aprile. L’evento sportivo torna nel capoluogo lombardo 13 anni dopo la sua prima apparizione.

A confrontarsi, nella quattro giorni di gare, campioni provenienti da ogni parte del mondo, dal Venezuela al Giappone passando per Francia e Polonia. Cercheranno di farsi valere anche gli azzurri della Fasi, la Federazione italiana di arrampicata sportiva. Solo in Italia questa disciplina, la cui patria è il Trentino, conta 15mila tesserati e 200mila praticanti. Ma il climbing non è solo uno sport da montagna e a dimostrarlo saranno i campioni che a Milano si sfideranno in velocità e resistenza su pareti verticali artificiali, a mani nude, senza l’aiuto di corde e moschettoni, ma legati solo a un’imbragatura di sicurezza.

Il villaggio sportivo all’Arena di Milano non ospiterà solo gare valide per la Coppa del Mondo, ma anche contest promozionali di climbing aperti al pubblico e per ogni fascia di età. Ingresso libero. Informazioni e programma completo della 4 giorni di Milan Climbing 2011 su www.milanclimbing.org

(A cura di Gabriella Persiani)

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta