A Varsavia il russo sale sul metrò

Warsaw Metro, stazione Ratusz. Foto di Wikipedia

Warsaw Metro, stazione Ratusz. Foto di Wikipedia

Videocorsi della lingua di Pushkin pensati per i passeggeri polacchi. Un esperimento che riallaccia i rapporti tra i due Paesi.
Passa dalla metropolitana di Varsavia il rilancio delle relazioni tra Russia e Polonia. La rete sotterranea di trasporto pubblico della capitale polacca ha infatti deciso di trasmettere sugli schermi multimediali sistemati in ogni vagone, oltre ai consueti pubblicità, notizie e brevi programmi informativi alcuni termini russi. Le parole appaiono sullo schermo per alcuni secondi come estratte da un dizionario, con tanto di traduzione in polacco, trascrizione e corretta posizione dell'accento. I promotori dell'iniziativa sperano che queste brevi lezioni incontreranno il favore dei passeggeri.


In passato, questo genere di “videocorsi” nella metropolitana della capitale polacca erano dedicati esclusivamente alla lingua inglese. Adesso invece la lingua di Shakespeare ha trovato una degna rivale... “Il russo sta tornando di moda, e abbiamo deciso di farlo imparare ai giovani, mentre gli abitanti più anziani di Varsavia avranno la possibilità di ripassare l'alfabeto cirillico”, ha annunciato Artur Kendjerskij della scuola di lingua russa “Zdrastvujte”, che ha dato vita al progetto. Il “metrocorso” di russo durerà circa un anno. Dal lunedì al venerdì sugli schermi dei vagoni verranno trasmesse videolezioni sempre nuove, mentre nel fine settimana andranno in onda le repliche.


Molte cose sono cambiate dai tempi in cui lo studio della lingua di Pushkin e Dostoevskij era obbligatorio in tutte le scuole della Polonia. E mentre la generazione più matura ricorda ancora le parole studiate un tempo ed è perfettamente in grado di mettere insieme semplici frasi in russo, i giovani di solito preferiscono imparare l'inglese e il tedesco. Tuttavia, nella Repubblica polacca continuano a esserci molte persone che si interessano alla lingua e alla cultura russa ed è molto più facile incontrare qui chi riesce a esprimersi in russo, piuttosto che in altri Paesi europei.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta