Versilia, calano i russi anche se si confermano top spender

Turisti russi (Foto: ufficio stampa)

Turisti russi (Foto: ufficio stampa)

Con una spesa media che supera i mille euro, i visitatori dell’est continuano a trainare il tax free shopping e cercano acquisti di lusso

Sono i russi i top spender in Versilia e a Forte dei Marmi (Lucca). Confermando un trend che si ripete in buona parte delle località turistiche italiane, i visitatori dell’est continuano a trainare il tax free shopping, restando in vetta alla classifica dei turisti internazionali che spendono di più nel Belpaese. I dati sono stati diffusi da Global Blue, azienda specializzata in servizi per lo shopping dei turisti stranieri, secondo la quale l’andamento del mercato del tax free shopping nelle località estive della nostra Penisola negli ultimi 12 mesi ha visto crescere la spesa media da 679 a 738 euro, nonostante un leggero calo dei volumi di acquisti (-3,29%). 

Nonostante la delicata situazione geo-politica abbia causato qualche scossone all’interno dell’economia della Federazione, con un conseguente calo delle visite di cittadini russi in Italia, i ricchi investitori russi e i turisti cercano ancora acquisti extra-lusso. Sempre secondo i dati di Global Blue, gli ospiti russi si confermano infatti tra i top spender e da soli rappresentano il più del 50% del tax free shopping in Versilia, con una spesa media che supera i mille euro. Seguono cinesi (più del 13%) e americani (vicini al 6%). A trainare questo andamento, ovviamente, l’effetto Expo, così come spiega Giulio Gargiullo, online marketing manager, impegnato nel business fra Italia e Russia: “L'affluenza così importante nelle principali località di vacanza è un dato molto importante per l'economia locale della Versilia e per il Paese. È indubbio che l'effetto Expo c'è ed è presente in tante zone strategiche italiane che si somma all'aumento di visite di turisti internazionali nel periodo estivo e l'avvio dei saldi estivi. C'è stato un chiaro calo di presenze da parte dei turisti della Federazione Russa a Forte dei Marmi, in Versilia e in tutto il Paese ma nonostante ciò i russi rimangono top spender in tutte le principali località estive italiane con uno scontrino medio piuttosto alto”.

Nella Costiera Amalfitana lo scontrino medio più alto tra le località estive preferite dei globe shopper è pari a 1.148 euro. I russi qui rappresentano più del 12% del mercato locale, preceduti dagli americani con  il 35% del mercato complessivo. Anche in Liguria, secondo i dati Global Blue, i russi si confermano top spender, con circa il 46% del mercato tax free ligure e registrando uno scontrino di 604 euro.

La Riviera Romagnola secondo Global Blue rimane la meta più apprezzata dai globe shopper internazionali con oltre il 20% del mercato tax free italiano.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta