Cupido parla russo e fa breccia nei cuori degli atleti italiani

11 ottobre 2016 Nicola Sellitti, RBTH
Da anni le cronache rosa spendono inchiostro per Massimiliano Rosolino e Natalia Titova, una delle tante coppie vip italo-russe. Ma questa non è l’unica love story che unisce i due Paesi…
plachina6
La podista Olga Plachina e lo schermidore italiano Aldo Montano, vincitore della medaglia d'oro individuale ai Giochi olimpici di Atene 2004 Fonte: Instagram

Ci sono campioni dello sport russo che, così come avvenne per Maksim Gorkij e Vladimir Lenin in passato, s’invaghiscono dell’Italia, della sua bellezza, dei suoi panorami e pezzi di costa. Per esempio Elena Isinbayeva, la fuoriclasse del salto con l’asta, si rifugiava a Gaeta, nel sud del Lazio, a un’ora da Roma, tra immense distese di sabbia, pasta e clima caldo. E lo stesso avvenne per Sergej Bubka, ancora primatista nel salto con l’asta oltre 20 anni dopo il primo primato, monumento dello sport sovietico e mondiale, uno dei pochi atleti che hanno realmente riscritto le leggi dello sport nel secolo precedente, anche lui a Formia, migliaia di salti per perfezionare tecniche e strategie per i record.

E anni dopo il filo diretto tra i campioni russi e l’Italia rimane intatto, ma stavolta tocca all’amore, niente natura o cibo. Con la podista Olga Plachina, 20enne avvenente promessa dell’atletica leggera nei 400 metri piani, Miss Sport 2015 in Russia che si sarebbe sposata in gran segreto, come rivelano alcuni organi di informazione italiani, con l’olimpionico italiano della scherma ad Atene 2004 Aldo Montano. La coppia sarebbe volata a Mosca per la celebrazione delle nozze, i due tra qualche mese diventeranno anche genitori. Lui, 38 anni, è considerato uno dei sex symbol dello sport azzurro. E stessa considerazione nella Federazione Russa per la sprinter, capelli biondi, occhi azzurri, fisico da pin up, con migliaia di seguaci sui social network. E proprio dalle piazze virtuali si è saputo della sua gravidanza, poi confermata pubblicamente, del prossimo erede di casa Montano – Plochina, in posa con il pancino in bella vista, tra baci e abbracci.

Olga Plachina e Aldo Montano. Fonte: Instagram
Olga Plachina e Aldo Montano. Fonte: Instagram
Olga Plachina e Aldo Montano. Fonte: Instagram
Olga Plachina e Aldo Montano. Fonte: Instagram
Olga Plachina e Aldo Montano. Fonte: Instagram
 
1/5
 

La dolce attesa fornisce ora una spiegazione sull’assenza della podista russa, senza apparenti motivi, alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, mentre qualche giorno prima del via ai Giochi brasiliani i fidanzati erano stati immortalati in vacanza a Ponza, a pochi chilometri da Formia, a quanto pare il posto speciale nel cuore degli atleti russi.

Ma il duo Montano – Plochina non è l’unico amore scoccato tra atleti italiani e russi. Da dieci anni le cronache rosa italiane spendono inchiostro al miele per Massimiliano Rosolino e Natalia Titova. Un napoletano con sangue australiano e una moscovita che ha imparato il dialetto partenopeo legata alla danza dall’età di quattro anni, che ha conquistato l’amore del formidabile nuotatore – campione olimpico ai Giochi di Sydney 2000 nei 200 misti, altre medaglie olimpiche e titoli mondiali, anche 14 volte iridato agli Europei – nella trasmissione televisiva di culto in Italia per aspiranti ed esperti ballerini, “Ballando con le stelle”. Per la coppia, due figlie, la felicità ma finora niente matrimonio.

Natalia Titova e Massimiliano Rosolino nella trasmissione televisiva "Ballando con le stelle". Fonte: youtube

Mentre Maria Sharapova si è spesso regalata vacanze e serate in Friuli, a Udine con l’allora fidanzato-cestista Sasha Vujacic, sloveno ma italiano di fatto, a lungo sui parquet italiani, prima della separazione tra i due.

Ti potrebbe interessare anche: 

+
Metti "Mi piace" su Facebook