Trump nuovo Presidente Usa, le reazioni dei politici russi

09 novembre 2016 RBTH
Il liberaldemocratico Zhirinovskij spera in un sollevamento delle sanzioni contro la Russia. Meno ottimista il comunista Zyuganov: "Dimostrazione della crisi profonda della classe dirigente occidentale"

Vladimir Zhirinovskij brinda alla vittoria di Trump. Il leader del Partito liberal democratico è stato uno dei primi in Russia a esprimere il proprio commento in merito alla vittoria del repubblicano Donald Trump alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. “Constatiamo con piacere che negli Stati Uniti ha vinto il migliore dei due candidati che si sono sottoposti al verdetto degli elettori americani”, ha detto Zhirinovskij, così come riporta l’agenzia Interfax.

Secondo Zhirinovskij con l’insediamento di Trump alla Casa Bianca potrebbero essere ritirare le sanzioni adottate contro la Russia a seguito della crisi ucraina.

Konstantin Kosachev, presidente della Commissione Affari Esteri del Senato russo, ha invece detto che “con la vittoria di Trump si concretizza una piccola speranza per migliorare i rapporti russo-americani”.

Meno ottimista il leader del partito comunista Gennadij Zyuganov, convinto che non ci saranno cambiamenti sostanziali nella politica americana e nella strategia portata avanti oltreoceano. Zyuganov parla infatti di “espansionismo e affermazione degli interessi nazionali”. “Ciò che è successo - ha detto -, dimostra la crisi profonda della classe dirigente occidentale e della sua profonda scissione sociale”.

Secondo Sergej Mironov di Russia Giusta invece “a gennaio comincerà una nuova vita”. “Spero - ha dichiarato -, che si apra una pagina nuova nei rapporti tra Russia e Stati Uniti”.

Ti potrebbe interessare anche: 

+
Metti "Mi piace" su Facebook