A Roma il premio Triumph International

29 settembre 2016 RBTH
Il riconoscimento dell’Università russa dell’Amicizia tra i Popoli dedicato alla Giornata internazionale della Pace è stato consegnato in una cerimonia solenne. Tra i premiati, anche il regista Franco Zeffirelli e il direttore generale dell'Unicef Italia Paolo Rozera

Olga Kuzmicheva con il regista Franco Zeffirelli Ufficio stampa

Olga Kuzmicheva con il regista Franco Zeffirelli

Olga Kuzmicheva consegna il premio a Gianni Letta Ufficio stampa

Olga Kuzmicheva consegna il premio a Gianni Letta

La consegna del premio al direttore generale dell'Unicef Italia Paolo Rozera Ufficio stampa

La consegna del premio al direttore generale dell'Unicef Italia Paolo Rozera

La consegna del premio al vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano Ufficio stampa

La consegna del premio al vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano

 
1/4
 
“Credo sinceramente nella rinascita della pace nel mondo e nei valori fondamentali del mongo globale”. Con queste parole, il 21 settembre scorso a Roma, Olga Kuzmicheva ha consegnato il premio “Triumph International” dell’Università russa dell’Amicizia tra i Popoli dedicato alla Giornata internazionale della Pace, approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU. “Credo nell’amicizia tra i popoli - ha aggiunto Kuzmicheva, ideatrice e promotrice del premio -, e sono profondamente commossa e orgogliosa che diplomatici e giornalisti della stampa internazionale abbiano paragonato il nostro riconoscimento al Premio Nobel, chiamandolo il Premio Nobel dell’Est”.

Quest’anno a ricevere il premio sono stati il politico Gianni Letta (nomination “Politica globale”), il regista Franco Zeffirelli (“Cultura mondiale”), il direttore generale dell'Unicef Italia Paolo Rozera (“Diplomazia globale”), il vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano (“Giornalismo e studi storici”), il cantante lirico Silvio Riccardi, il compositore Alessio Contorni (entrambi per la sezione “Arte musicale”) e il maestro Pasquale Mestizia (“Multimedia e video arte grafica”).

Nelle edizioni precedenti erano stati insigniti il premio Oscar Ennio Morricone, l’attore e regista Michele Placido, l’editore e direttore editoriale di Russia Beyond the Headlines Eugene Abov e molti altri ancora.

Gianni Letta, nominato Patrono del premio, ha ringraziato gli organizzatori e l’Università russa dell’Amicizia tra i Popoli per la prestigiosa iniziativa.

Ti potrebbero interessare anche:

“Read Russia”, vince l’italiana Scandura

Il coraggio di una piccola casa editrice

Se il cinema italiano fa innamorare i russi

+
Metti "Mi piace" su Facebook