Nel 2017 la Russia lancerà una propria classifica internazionale delle università. La notizia è stata annunciata il 2 novembre da Viktor Sadovnichij, presidente dell’Unione russa dei Rettori e rettore dell’Università statale di Mosca. Il ranking si chiamerà “Three Missions of Universities” (Tre missioni dell’Università). “La Russia è un Paese che vanta una ricca eredità per quanto riguarda il sistema dell’istruzione - ha detto Sadovnichij -. Sono molti i Paesi che hanno preso spunto proprio dal nostro sistema educativo. Siamo un esempio anche per i Paesi più sviluppati, che oggi sono leader in diverse classifiche. È per questo motivo che il nostro sistema di istruzione merita uno sguardo più profondo per essere compreso e utilizzato al meglio per lo sviluppo della nostra società”.

Il ranking si baserà su 34 indicatori, divisi in cinque gruppi: “Istruzione” (40% di valore nei risultati delle università all’interno del ranking), “Scienza” (30%), “Internazionalizzazione”, “Stabilità e potenziale per lo sviluppo” e “Istruzione a distanza” (10%).

Il ranking prenderà in considerazione non solo gli atenei russi ma anche quelli stranieri, in particolare le università di Giappone, Cina, Brasile, India, Iran, Turchia e dei Paesi Csi.

Si prevede che la classifica ottenga una visibilità e un riconoscimento a livello globale e vi è l’intenzione di coinvolgere esperti internazionali.

Il progetto è stato avviato in risposta a una richiesta avanza dal Presidente russo Vladimir Putin. Si tratta del primo progetto di ranking internazionale con sede in Russia. Tra i fondatori si contano l’Unione russa dei Rettori e l’Accademia russa delle Scienze.

Ti potrebbe interessare anche: