Ecco quali sono le città russe più promettenti secondo Forbes (Mosca esclusa)

Nizhnij Novgorod

Dmitrij Chetvertov
La capitale russa resta fuori dalla competizione, ma sorprendentemente il primo posto non viene assegnato nemmeno a San Pietroburgo

Secondo la rivista Forbes Russia, è Nizhnij Novgorod la città più promettente della Federazione: un titolo assegnato grazie al profondo sviluppo registratosi negli ultimi 10 anni in termini di progettazione urbana, culturale e di qualità della vita. 

La città natale dello scrittore Maksim Gorkij, bagnata dal fiume Volga, ha ospitato grandi eventi nazionali e internazionali, come le partite di calcio dei Mondiali 2018, e ogni anno accoglie un importante festival di musica elettronica chiamato “Alfa Future”. 

La città ha inoltre vinto il Premio per l’Innovazione: il riconoscimento più importante in Russia nel campo dell’arte contemporanea, assegnato per la prima volta a una città diversa da Mosca. 

San Pietroburgo

Al 2° posto della classifica stilata da Forbes Russia si trova San Pietroburgo, la capitale culturale del paese (in questo articolo vi abbiamo spiegato perché è considerata la capitale culturale della Russia). Tra i progetti di maggior prestigio si contano il complesso di Nuova Olanda, composto da un parco, una piazzetta alimentare e una piattaforma artistica. 

Kazan

Segue al 3° posto Kazan, capitale del Tatarstan, che sta vivendo un rapido sviluppo a livello di spazi pubblici: parchi, piazze e aree verdi. Qui si stanno creando anche ambiziosi progetti architettonici, tra cui la futura Biblioteca Nazionale della Repubblica del Tatarstan.

Ekaterinburg

Poco più giù, in 4° posizione, si colloca Ekaterinburg, che emerge grazie alla sua Biennale Industriale degli Urali. Seguono Vladivostok, capitale dell’Estremo oriente, riconosciuta per i suoi innovativi progetti artistici e architettonici, e Krasnoyarsk, in Siberia, la cui Biennale - la prima nel paese dedicata all’arte contemporanea - sta sviluppando grosse collaborazioni internazionali. 

Tula

Al 7° posto della graduatoria si trova Tula che, a fronte dei suoi 500.000 abitanti, vanta ben tre nuovi cluster artistici, oltre a un numero in continua crescita di bar e ristoranti. 

Yaroslavl

Yaroslavl conquista l’8° posizione grazie al progetto Textil, che ha permesso di trasformare una zona ormai quasi in stato di abbandono in una perla dell’Anello d’Oro. 

Kostroma

Seguono Kostroma, che si contraddistingue per lo sviluppo dell’artigianato e del design, e Irkutsk, vicino al lago Bajkal, che ha da poco avviato un interessante progetto di riqualificazione del proprio centro storico. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie