Cittadinanza russa: ottenerla sarà più facile per i professionisti altamente qualificati

Aleksandr Ryumin/TASS

Secondo una nuova legge entrata in vigore il 2 ottobre, gli specialisti altamente qualificati provenienti dall’estero non hanno più bisogno di lavorare tre anni nella Federazione per richiedere la cittadinanza russa attraverso la cosiddetta “procedura semplificata”. Nel luglio scorso il presidente Vladimir Putin ha firmato un documento che riduce la durata del soggiorno a un anno.

L’elenco, che in precedenza comprendeva 74 professioni, è stato ampliato a 135 dal Ministro russo del Lavoro e della Protezione Sociale (Mintrud). Tra le professioni in questione ci sono agronomi, ostetriche, infermieri, veterinari, medici di varie specializzazioni, ingegneri, insegnanti, farmacisti, elettricisti, operatori di fresatrici, tornitori, fabbri e alcuni membri della professione giornalistica. (L'elenco completo in russo è disponibile qui

Rispetto alla procedura generale, quella semplificata non richiede che il richiedente abbia un permesso di soggiorno di cinque anni o una residenza ininterrotta in Russia. Inoltre riduce il tempo di attesa della pratica a sei mesi. 

Vuoi ottenere la cittadinanza russa? Scopri qui come fare 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie