Guida passo a passo per chi vuole visitare la Russia

Aleksandr Kryazhev/Sputnik
È un viaggio più semplice e confortevole di quanto molti non pensino in Occidente. Ma qualche consiglio in più non fa mai male

Primo passo: ottenete il visto

Saltate questo punto se avete il passaporto di una delle fortunate nazioni (controllate qui) i cui cittadini possono entrare in Russia senza visto. Ma se avete solo il passaporto italiano, il visto sarà necessario. Qui potrete trovare le informazioni necessarie sui vari tipi di visto e su come ottenerli. 

La procedura non è impossibile, ma servirà un po’ di attenzione. Intanto, per il visto turistico (valido per un massimo di un mese) avrete bisogno del voucher turistico. Si tratta della conferma ufficiale da parte dell’ostello o dell’hotel che effettivamente alloggerete là. Non basta certo, insomma, la stampata di una prenotazione su Booking, Airbnb o simili, né una email di conferma. L’hotel o l’ostello deve essere accreditato presso il Servizio federale dell’immigrazione e il Ministero degli Esteri per poter emettere il documento di cui avete bisogno (verificate sempre al momento della prenotazione!)

Il secondo punto a cui fare attenzione è il tempo. La procedura di emissione del visto (avrete bisogno di un passaporto con almeno sei mesi di validità residua dall’ultimo giorno di presenza prevista in Russia) richiede di solito almeno 20 giorni, anche se ci sono procedure urgenti (ma parecchio più costose). Ricordate che è necessaria un’assicurazione sanitaria che copra tutto il tempo della vostra vacanza in Russia e sia tra quelle riconosciute dai servizi consolari russi.

Secondo passo: Scegliete la stagione, la meta e il tipo di vacanza

Di può trovare un ottimo pretesto per venire in Russia in ogni mese dell’anno, anche in inverno (anzi, forse, principalmente in inverno!) Tutto dipende da voi e a dai vostri obiettivi.

Noi vi consigliamo di iniziare con Mosca e/o San Pietroburgo, e i loro monumenti di importanza mondiale, la loro bellissima architettura, gli ottimi servizi di qualità europea, la loro vivacissima vita notturna e gli ottimi ristoranti, dove provare il meglio della tradizione culinaria russa e mondiale.
Se invece avete voglia di mare, potete andare senz’altro a Sochi, dove troverete belle spiagge, acqua calda, yacht, casinò e il tutto con le montagne sullo sfondo. E nel bel mezzo dell’Unione europea, nell’enclave russa di Kaliningrad, potete trovare la Penisola di Neringa con le sue lunghe e spaziose spiagge.

Per quanto riguarda il trekking, ci sono come minimo otto posti per i quali vale la pena di andare in Russia, e un gran numero di parchi nazionali, grandi più di due Italie. 

E poi qui la stagione degli sport invernali dura a lungo: e ci sono ottime piste attrezzate, specie a Sochi. Per i tipi attivi le opzioni non mancano: dalla possibilità di vedere gli orsi da vicino, a quella di fare surf in Kamchatka

Ci sono inoltre dei piccoli trucchi per poter entrare in Russia senza visto. Ma in questo modo potrete visitare solo Kaliningrad, San Pietroburgo e Vladivostok e a condizioni particolari. 

Terzo passo: Leggete le tante guide di viaggio di Russia Beyond

Quanto agli alberghi, potete trovarveli da soli cercandoli su Booking e leggendo qualche commento su Tripadvisor, ma quando le cose riguardano informazioni più complesse, meglio fare affidamento su Russia Beyond: abbiamo preparato per voi guide per ogni destinazione. Ecco solo qualche esempio.

Se andate a Mosca, iniziate con le guide di carattere generale sulle domande pratiche: come usare i trasporti pubblici, dove trovare il wifi gratis o come chiamare un taxi
Il programma culturale potete prepararlo con la guida alle cose da non perdere, oppure con una guida più approfondita che vi dà idee per uno o due giorni, e con i consigli su ristoranti, gallerie d’arte moderna, parchi e i migliori bar segreti della capitale.

Siete invece diretti a San Pietroburgo? Anche in quel caso abbiamo una guida sul meglio da fare in due giorni. Qui abbiamo selezionato i migliori e più insoliti bar, e qui i quartieri da non perdere. E non dimenticatevi una gita insolita, sui tetti (con incredibili panorami sulla città)e un’esperienza alla banja, di cui dovete conoscere tutte le regole, per godervela al meglio. 

Se avete voglia di qualcosa di più avventuroso e di terreni meno battuti, che ne dite degli Altaj, o della Kamchatka, o di fare un giro in Daghestan o in Cecenia? Se non siete ancora contenti, ecco altre sei idee per avventure in Russia. E qui potete trovare i migliori luoghi dove andare a caccia dell’aurora boreale

Altre informazioni utili:
– Come viaggiare in Russia spendendo poco; 
– Come arrivare nel centro di Mosca dagli aeroporti di Sheremetyevo, Domodedovo e Vnukovo
– Come visitare il Cremlino
– Come parlare con i russi, se non sapete il russo. 

Quarto passo: prenotate con attenzione i pernottamenti

Ci sono un paio di raccomandazioni, valide pressoché in ogni città russa.
La prima è che non bisogna aver paura di prenotare un albergo un po’ lontano dal centro, se costa meno. Di norma i collegamenti dei mezzi pubblici sono frequenti. E in molte città ci sono delle estese reti di metropolitana.

Potete studiare il vostro tragitto in metro su metro.yandex.ru.
Si può scaricare anche come app per iPhone e per Android
La seconda raccomandazione è rivolta a chi ha un budget molto ridotto e riguarda gli ostelli: leggete con grande attenzione i commenti e controllate bene le foto. Gli ostelli troppo economici possono essere molto peggio di quanto non vi aspettiate.

Ecco come scegliere il posto dove dormire a Mosca a seconda del tipo di viaggio. Naturalmente Booking, Airbnb e CouchSurfing sono attivi in Russia.

Quinto passo: Non partite troppo carichi

Non serve partire con riserve di cibo. In Russia troverete tutto quello di cui avete bisogno: sia alimenti di qualità che acqua potabile. I negozi vuoti e le lunghe code per il pane sono solo un ricordo del tempo che fu. Oggi in ogni città ci sono ipermercati, supermercati, minimarket e un sacco di negozi e chioschi dai buoni prezzi. Se volete cibo biologico, a Mosca non faticherete a trovarlo. Voglia di vegetariano o vegano a San Pietroburgo? Eccovi serviti. 

La cosa positiva degli alimentari e delle farmacie russe è che lavorano fino a tardi e spesso ventiquattr’ore su ventiquattro. E lo stesso vale per ristoranti, caffè e servizi di consegna a domicilio, come Delivery Club e Yandex.Eda. Guardate la nostra infografica per fare un confronto tra i prezzi della spesa in Russia e in Occidente. 

L’unica cosa che non si può comprare di notte nei negozi è l’alcol (birra compresa). Il limite orario dipende dalle città e di solito l’inizio del divieto è fissato alle 22 o alle 23. A volte, a salvare chi ha voglia di un cicchetto è la vicinanza al confine del cambio di fuso orario… 

Ecco tutto quello che rende la Russia meravigliosa 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie