Ecco quanto è difficile mangiare fuori gli spaghetti in Russia d’inverno

Legion Media
Un uomo di Norilsk ha replicato un “esperimento” di uno studioso in Antartide: anche in Siberia ghiacciano in fretta

Mangiare noodles e spaghetti quando la temperatura è sotto zero non è un compito facile. Se ne è accorto un instagrammer russo. L’uomo, che vive nella città di Norilsk, ha pubblicato una foto della sua forchetta letteralmente sospesa a mezz’aria carica di noodles ghiacciati.

L’ha scattata sul suo balcone e ha detto che i noodles erano rimasti fuori solo per quattro minuti prima di congelarsi (anche se il brodo ci ha messo circa trenta minuti). Si è ispirato alla foto degli esploratori della base italo-francese Concordia, che avevano pubblicato un’immagine simile, scattata in Antartide, con gli spaghetti. A loro però era bastata la metà del tempo per raggiungere l’effetto a -70 ºC: appena 2 minuti.

Cinque cose da fare a Norilsk (se davvero arrivate fin qui) 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie