Visti: Tempi d’attesa più brevi e una durata maggiore del documento d’ingresso per i cittadini russi

Legion Media
L’annuncio arriva dal Console italiano a Mosca. “Vogliamo combattere il crescente fenomeno dei visti falsi”. Italia come sempre meta privilegiata per i turisti dell’est

È l’Italia la destinazione turistica più popolare all’interno dell’area Schengen per i viaggiatori russi. Lo scrive l’agenzia Tass.

Le ultime statistiche rivelano infatti che il Belpaese si posiziona in vetta alla classifica per numero di visti turistici emessi (ad eccezione della Finlandia, dove ogni giorno avvengono numerosi spostamenti lungo la linea di confine con la Russia).

“Si tratta di un risultato davvero eccellente, che non può che rallegrarci e ci spinge ad aspirare a risultati ancor più alti”, ha detto il Console generale d’Italia a Mosca, Francesco Forte, citato dalla Tass.

Il Console ha poi aggiunto che in un prossimo futuro si prevede di ridurre a un giorno lavorativo il tempo necessario per il rilascio dei visti a Mosca e nella Regione di Mosca, aumentando al contempo la durata dei visti per i cittadini russi. Cambiamenti che successivamente saranno estesi a tutto il territorio della Federazione Russa.

Secondo il Console, l’estensione della validità dei visti è una questione di grande importanza nelle relazioni tra i due paesi.

“Non vi è alcun motivo per limitare la validità del visto in un contesto di relazioni così intense tra la Russia e i cittadini della zona Schengen. Volendo essere onesti, per quanto mi riguarda il regime dei visti potrebbe essere annullato senza problemi, se si tiene conto delle strette relazioni bilaterali che vi sono”.

Ma il vantaggio di visti più lunghi va ben al di là di questo: “Il Consolato si ritrova ad affrontare un problema serio - ha detto il Console -. Stiamo registrando un numero sempre maggiore di visti contraffatti: sempre più gente infatti, nel tentativo di aumentare la durata del documento di ingresso, si rivolge ad agenzie false. E noi vogliamo combattere questo fenomeno emettendo visti più lunghi. A nostro avviso queste misure ridurranno il numero di cittadini che si rivolgeranno a realtà fraudolente”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie