Le cose più strane che non ti aspetteresti mai di trovare nella provincia russa

Quando la realtà supera la fantasia... Ecco le bizzarre strutture realizzate in alcuni villaggi dagli abitanti del posto

Strane fermate dell’autobus
Cosa vi aspettereste di vedere in mezzo a degli immensi campi di grano? Di tutto, fuorché una cosa come questa!

E non si tratta di Photoshop! Ecco come appare una banale fermata dell’autobus nel villaggio di Rostavanovskoe, nel territorio di Stavropol, a 1.600 km da Mosca. Sopra la costruzione si staglia una grande statua di San Giorgio. La scultura è stata realizzata in epoca sovietica all’interno di un laboratorio del villaggio, che all’epoca era una grande fattoria collettiva.
Piramidi

La “rivoluzione culturale” nel villaggio di Aleksandrovskoe (1.500 km da Mosca) è iniziata quando gli agricoltori locali hanno guardato un telefilm dedicato all’estinzione dei villaggi russi. E così un contadino del posto ha escogiato un piano per farsi notare: ha deciso di costruire con cumuli di paglia una piramide egizia quasi a grandezza naturale.
Una torre di automobili

Nel villaggio di Konstantinovka è invece apparsa un’assurda piramide fatta di automobili.
La casa del fabbro

Ecco come sarebbe nella realtà un’autentica casa delle favole russe. Si tratta del progetto realizzato nel corso di un’intera vita da Sergej Kirillov, un fabbro del villaggio di Kunar, a 1.800 km da Mosca. La sua straordinara abitazione è stata decorata negli anni da cupole, fiori, statue, colonne e disegni.
Sculture in legno

Nel villaggio di Nikola-Lenivets (220 km da Mosca), più di una decina di anni fa l’artista Nikolaj Polissky ha realizzato sculture di grandi dimensioni fatte con alberi e rami rotti. Ha inoltre lanciato il festival “Archstoyanie”, ora famoso in tutto il mondo: durante la kermesse vengono realizzate varie sculture di legno che trasformano il villaggio in un vero e proprio parco artistico all’aperto.

Ecco ad esempio una struttura alta 22 metri chiamata “Bobur” in omaggio all’artista del Centro Pompidou di Parigi.
La casa dell’elefante

Una casa a forma di elefante indiano è spuntata nel villaggio Ostrovtsy, a 30 km da Mosca. La struttura è stata realizzata da un residente del posto, Aleksej Sorokin, che ha una piccola impresa di costruzioni. L’interno dell’elefante è privo di muri e colonne e i piani sono collegati da una scala a chioccola.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie