Aeroporti nel "deserto": così i remoti villaggi della Siberia sono collegati al resto del mondo

Zavodfoto
Spesso sono in legno e fatiscenti, ma garantiscono voli settimanali tra gli sperduti villaggi russi e le città più vicine

Osservando questi vecchi edifici in legno, difficilmente di primo acchito si capisce che si tratta di aeroporti. E allora vi sorprenderà sapere che in Siberia e nell’estremo nord della Russia ci sono tantissime strutture come queste: non hanno bar né duty-free alla moda, ma per le popolazioni che vivono in questi remoti villaggi sono l’unico collegamento con il resto del mondo.
1 Seymchan

Inaugurato nel 1944 nella regione di Magadan per la rotta ALSIB (Alaska-Siberia), questo piccolo aeroporto è in funzione ancora oggi. Collega la località di Seymchan a Magadan. Inoltre da qui partono diversi voli charter utilizzati dai geologi.
2 Solovki

L’aeroporto di Solovki fu costruito negli anni prima della guerra sulle Isole Solovki e fu utilizzato dall’aviazione sovietica durante la Seconda Guerra Mondiale. I traghetti che collegano le isole funzionano solo d’estate e così in inverno il servizio aereo è l’unico collegamento con il resto del paese. I collegamenti possono essere interrotti in caso di condizioni meteo particolarmente avverse.

Da qui si può volare ad Arkhagelsk varie volte alla settimana. In estate vengono attivati anche dei collegamenti con Murmansk. L’aeroporto può essere comodamente raggiunto a piedi e si trova vicino al celebre monastero di Solovetsky
3 Mezen

Da questo piccolo aeroporto partono diversi voli settimanali verso la città di Arkhangelsk. Collega anche i villaggi di Koyda, Moseyevo e Safonovo. L’aeroporto è raggiungibile in autobus.
4 Letnyaa Zolotitsa

L’aeroporto del piccolo villaggio di Pomor sulla costa del Mar Bianco, nella regione di Arkhangelsk, è stato costruito negli anni Sessanta. Si può volare ad Arkhangelsk due volte alla settimana. D’estate questa località può essere raggiunta via mare. Non lontano da qui si trova una straordinaria colonia di foche che attira ogni anno molti turisti.
5 Belaya Gora (Montagna bianca)

L’aeroporto Belaya Gora, sulle rive del fiume Indigirka, in Yakuzia, collega questa zona tutto l’anno con la città di Yakutsk. Da qui si può volare anche verso i villaggi vicini.
6 Olenyok

Ecco un altro dei numerosi aeroporti regionali che collega alcuni villaggi della Yakuzia con la città di Yakutsk.

7 Zhigansk

Questo remoto villaggio della Yakuzia vanta un nuovo aeroporto che offre voli regolari verso Yakutsk e altri insediamenti. Da qui ci si può anche spostare in elicottero.
8 Vanavara

Questo villaggio siberiano nel territorio di Krasnoyarsk è isolato dal resto del mondo dal fiume Ilimpeya. L’aeroporto offre collegamenti aerei due volte la settimana.

9 Igrim

Igrim è un villaggio nel distretto autonomo di Khanty-Mansiysk, sulla riva destra del fiume Sosva. Negli anni Sessanta vennero scoperti diversi giacimenti di gas naturale e così si decise di costruire un aeroporto. Un paio di volte alla settimana vengono realizzati voli per Tyumen e Khanty-Mansiysk.

10 Khatanga

L’aeroporto nel villaggio di Khatanga, nel territorio di Krasnoyarsk, è utilizzato dall’aviazione polare e dagli aerei adibiti ai rifornimenti. È il più grande nella zona dell’Artico e opera 24 ore su 24, 7 giorni su 27. Attualmente da qui partono voli per Krasnoyarsk e Norilsk.

11 Uorgalan

Questo piccolo aeroporto nel villaggio di Uorgalan, nel territorio di Khabarovsk, offre voli verso il deposito di metalli preziosi di Kondyor.

12 Chara

Questo aeroporto si trova nella zona di Zabaikalsky. Una volta il villaggio di Chara era il centro del gulag locale e i prigionieri venivano condotti qui da Chita a bordo di piccoli aerei. Oggi l’aeroporto è attivo solo di giorno per via delle alte e pericolose montagne che lo circondano.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond